21 C
Napoli
domenica, Maggio 19, 2024
PUBBLICITÀ

«Buono non vuole fare come noi, per questo non collabora», gli ex Lo Russo si spaccano

PUBBLICITÀ

E’ bastato lo ‘spettro’ dell’ergastolo per spingere Mariano Torre a decidere di collaborare con la giustizia facendo i nomi dei mandanti ed esecutori della stagione di sangue targata Carlo Lo Russo. Parole che inevitabilmente spaccano il fronte dei giovani affiliati alle dipendenze di ‘zì Carlo’.

«Dico anche che in ccasione dell’ultima udienza del processo per l’omicidio di Gennaro Cesarano, quella in cui sia io, sia Luigi Cutarelli abbia-mo fatto le dichiarazioni spontanee, ammettendo le nostre responsabilità, ho parlato con Antonio Buono e lui mi ha detto che non avrebbe fatto come noi perché sperava di essere assol-to, come era accaduto nel pro-cesso per l’omicidio di France-sco Sabatino, in cui pur essendo responsabile era stato scagionato. Voleva insomma giocarsela e quindi non credo che alzerà la mano». Antonio Buono, indicato come particolarmente vicino a Luigi Cutarelli, ha deciso dunque di non pentirsi e di non rilasciare alcuna dichiarazione. Come riportato dal Roma la decisione di Torre di collaborare sarà gravida di conseguenze in quanto si tratta di un soggetto organico al gruppo.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Buone ragioni per comprare un climatizzatore Daikin

Daikin è di certo uno dei brand più affidabili nel settore dei climatizzatori per uso residenziale. Parliamo, infatti, di...

Nella stessa categoria