FOLENA: SINISTRA IN CRISI, RICOSTRUIAMO UN MOVIMENTO UNITARIO

Un momento del convegno di ieri

Dopo l’incontro della settimana scorsa che ha visto protagonisti gli esponenti locali di An, un altro dibattito si è tenuto nella giornata di ieri presso l’ex Chiesa delle Concezioniste, diventato oramai il punto di riferimento delle discussioni politiche in salsa giuglianese. A promuovere l’iniziativa “Insieme per la Sinistra” è stata la sezione di Giugliano del cartello Uniti a Sinistra.
E’ toccato a Teresa Vitale introdurre l’incontro al quale hanno preso parte: Giuseppe Scotto Di Luzio (Seg. Federazione Provinciale P.d.C.I.), Eugenio Donise (Dirigente Associazione per il Rinnovamento della Sinistra), Francesco Barra (Coordinatore Provinciale Sinistra Democratica), Bernardo Tuccillo (assessore provinciale al lavoro) e l’ on. Pietro Folena coordinatore nazionale Uniti a Sinistra. «Bisogna superare la frammentazione dei partiti della sinistra italiana- afferma la Vitale- perché questa divisione non fa altro che danneggiare le condizioni di vita di quelle persone che in questi partiti si rispecchiano. Ognuno deve abbandonare il proprio orticelloPensionati, operai, lavoratori con bassi salari attendono di essere tutelati dai partiti della sinistra storica che, almeno ad oggi, non riescono a dare effettive soluzioni ai loro reali problemi. Ho così deciso- continua la coordinatrice cittadina di Uniti a Sinistra- di aderire al movimento creato dall’onorevole Folena e di proporre anche nel nostro territorio un percorso unitario che coinvolga tutti quei partiti che si rifanno alle radici ed ai principi storici della sinistra italiana. Non intendiamo creare un nuovo partito attraverso un processo verticistico, anzi vogliamo partire dal basso, coinvolgendo i ceti più disagiati, facendoli diventare i protagonisti di questo percorso unitario, risvegliando la passione politica di un tempo per dare speranza alle generazioni future».
E’ stato molto applaudito dalla platea in sala l’intervento dell’onorevole Folena:« La sinistra in Italia è evaporata- ha sentenziato l’ex esponente dei Ds. Questa evaporazione è iniziata più di vent’anni fa con lo scioglimento del vecchio Pci in Pds che poi, a sua volta è diventato Ds. Con la nascita del Pd c’è la necessità di tornare a riparlare dei temi tanto cari alla sinistra italiana, come il pacifismo, il lavoro, la tutela della salute e delle condizioni di vita delle persone». Folena termina il suo intervento lanciando un appello:« Non chiedo agli amici di Sd, del Prc, del Pdci e dei Verdi di sciogliersi per fondare un nuovo partito, ma bensì propongo loro di convocare gli Stati Generali della Sinistra per formare la “Casa della Sinistra”, un movimento dove ognuno partecipi senza annullare la propria identità storica». Insomma la parola d’ordine dell’on.Folena è:partecipazione.
«Non bisogna perdere più tempo, rompiamo gli indugi- è stato l’invito del coordinatore nazionale di UaS- perché aspettare ancora?»