Domenica si è diffusa la notizia della scomparsa di Cinzia Paglini. Da 3 giorni la cantante napoletano aveva fatto perdere le sue tracce, ma all’arrivo in casa sua delle telecamere di Chi l’hai visto?  la figlia Mariagrazia dice di essere stata contattata dalla mamma.

La ragazza e i giornalisti si recano all’ospedale San Pietro di Napoli, dove Cinzia racconta di essere rifugiata in preda ad un attacco di panico causato dallo stalker Emilio.

Cinzia è stata intervista dai giornalisti di Chi l’ha visto?: “Da quando è iniziato questo stalking su Facebook io ho perso il lavoro, non ho fatto più serate. Le persone dicono che sono perfida, streghe e cattiva. Sono in preda al panico, non sono sparita per attirare l’attenzione”.

IL VIDEO

Cinzia ha denunciato più volte lo stalker, ricordando di averlo incontrato in un’esibizione: “Gli ho offerto il caffè al bar. Mi offendeva. Ci sono persone che ce l’hanno con me: ho paura”. Emilio è agli arresti domiciliari in attesa di processo.

La giornalista Rai ha intervistato anche Emilio. In primis gli ha chiesto perchè sul suo profilo c’è scritto l’appellativo Stracciamutade: “Mio nipote ha scritto questa parola, ho più profili Facebook. Ero un po’ innamorato di Cinzia: andavo a casa sua perché lei mi chiamava, non sono mai entrata a casa. Gli ho fatto solo videochiamate, non ho mai fotografato la sua casa. Ho mandato messaggi sbagliati”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.