Prestanome dei Mallardo, restituiti i beni al consuocero di Carmine Maisto

Alcuni beni sequestrati ai prestanome dei Mallardo

Revocato il sequestro al consuocero di Carmine Maisto, l’imprenditore di Giugliano ritenuta la testa di legno del clan Mallardo. La XII Sez. del tribunale del Riesame di Napoli ha accolto l’istanza degli avvocati Marco Sepe e Ferdinando Letizia, revocato il sequestro al gruppo Pavone, titolari dei supermercati Md a Varcaturo. Restituiti i beni. Si tratta, oltre ai supermercati, anche una villa, delle auto e conti correnti. L’accusa è di intestazione fittizia di beni. Nelle prossime ore si attende la decisione del riesame anche in merito agli altri indagati, in particolare di Carmine Maisto.

L’operazione ai danni dei parenti di Carmine Maisto

Beni per un valore di 50 milioni di euro  sequestrati al clan Mallardo nei confronti di Carmine Maisto. L’accusa è dei reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio, bancarotta fraudolenta e trasferimento fraudolento di valori. Maisto, grazie ai legami intessuti nel corso degli anni con esponenti apicali del clan Mallardo, secondo gli inquirenti ci sarebbe una vera e propria holding criminale. Lo scopo sarebbe quello di riciclare proventi illeciti del clan. Sotto chiave società immobiliari, strutture alberghiere, ristoranti, ville. Ma anche appartamenti, edilizia residenziale, supermercati, scuderie, stabilimenti balneari e altri beni a lui di fatto riconducibili. Sequestrati 112 immobili, 15 società, numerosi conti correnti ed effetti cambiari, 4 automobili di lusso, 2 scuderie ippiche ed orologi di pregio.

Gli altri indagati

Oltre a Maisto, chiesta una misura cautelare anche per Antonio Pirozzi, imprenditore classe ’72. Richiesta rigettata per entrambi  Quattro le regione dove sono stati effettuati sequestri: Campania, Lazio, Toscana e Veneto. Sigilli di nuovo all’hotel Orizzonte, centro commerciale, quote e patrimonio de Lido del Sole a Varcaturo, barche, cavalli, società Divina immobiliare, Maica immobiliare, ristorante Don Perignon e tante altre attività

Per seguire tutte le notizie collegati alla home del nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook