Dimagrire dopo ‘l’abbuffata’ di Natale: come perdere 5kg in una settimana

Il periodo natalizio, per quanto gioioso e felice, porta sempre con sé gli strascichi di un’alimentazione che, di certo, non rappresenta un perfetto esempio di dieta mediterranea. A concludere queste maratone alimentari ci sono, spesso, i panettoni con le loro 400 calorie a fetta.

Lo stomaco gioisce dopo tutto ciò, ma la linea potrebbe risentirne e l’organismo, dopo le abbuffate, necessita di ritrovare il proprio ritmo abituale. A tal scopo è opportuno seguire alcune linee guida sui comportamenti alimentari da assumere fin dal giorno successivo alle festività.

Prima di tornare all’alimentazione ordinaria è necessario, infatti, liberarsi dalle scorie e dalle tossine presenti nel nostro organismo conseguentemente alle follie alimentari dei giorni festivi.

A tal scopo è opportuno assumere nel primo giorno dopo le festività frutta e verdura, distribuite in maniera equa durante la giornata prediligendo prodotti come agrumi, prugne e ananas. Per quanto concerne gli spuntini durante il giorno vanno benissimo dei centrifugati.

Dopo aver depurato il proprio organismo, nel secondo giorno è opportuno favorire e sostenere l’attività del fegato con l’aggiunta dei cereali ai prodotti depuranti del giorno precedente. Sono consigliabili, ad esempio, fette biscottate per una colazione ben equilibrata e del riso con l’eventuale aggiunta di pomodoro per il pranzo. Per la cena, si consigliano i legumi ai fini di un’assunzione proteica equilibrata che possa rendere efficace il processo di “ripristino” della propria alimentazione.

Il terzo giorno, ai fini del recupero completo delle proprie funzioni organiche e metaboliche, è possibile assumere nuovamente proteine di origine animale; si potrà, dunque, aggiungere alla propria alimentazione della carne, preferibilmente bianca, e pesce, in modo tale da ricreare un equilibrio completo che potrà permettere, dal quarto giorno, di riprendere la regolare alimentazione.

Con i consigli sopra indicati si potrà anche arrivare fino alla perdita di 5 kg in eccesso accumulati durante le abbuffate natalizie nell’arco di una settimana.