La vendetta del parcheggiatore abusivo a Napoli, ruota bucata perché gli aveva dato pochi spiccioli

“Un cittadino ci ha inviato un video della ruota bucata della sua auto. Ci ha spiegato che l’ha ritrovata così quando è tornato a riprendere la vettura in via Chiatamone, dove aveva comunque deciso a sottostare all’estorsione dei parcheggiatori abusivi. Cosa ha generato l’atto vandalico degli estorsori della sosta? I soldi che aveva dato loro erano troppo pochi e dunque i delinquenti hanno pensato bene di fargliela pagare. Oramai la situazione è fuori controlli, atti del genere si verificano a ritmo vertiginoso. I criminali che estorcono soldi agli automobilisti sono scatenati e pronti a ottenere il denaro anche con violenze e sopraffazioni”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Ad Arzano – prosegue Borrelli – i carabinieri hanno fermato un parcheggiatore abusivo, multandolo. Dinanzi ai militari il delinquente ha tentato il teatrino, affermando di farlo per fame. Peccato che, in seguito alle verifiche, è stato identificato come percettore del reddito di cittadinanza.

Nella serata di ieri, durante un sopralluogo alla Riviera di Chiaia, ho avuto modo di assistere ad un controllo della polizia nei confronti di un parcheggiatore abusivo che operava nonostante il divieto di dimora. Direi che è ora di farla finita con questi criminali. Occorre una norma dura, che permetta di sbatterli in galera quando vengono sorpresi ad estorcere soldi. Ci aspettiamo che il ministro dell’Interno Lamorgese dia un segnale in questo senso, in discontinuità con il suo predecessore Salvini, protagonista di chiacchiere e promesse mancate”.