Muore a 28 anni nel suo appartamenti, i figli non ci credono: «Possiamo telefonarla in paradiso?»

Una madre di 28 anni, Ashley Grundy, ha perso la vita improvvisamente, lasciando due figli di 6 e 3 anni. La tragedia si è materializzata nella notte tra il 31 dicembre ed il primo gennaio ed a fare la macabra scoperta sono stati proprio i genitori, insospettiti dal fatto che la loro figlio da un po’ di tempo non rispondesse al telefono.

Realizzata la gravità della situazioni, i genitori di Ashley, hanno dovuto spiegare anche l’accaduto ai piccoli nipoti. Non capendo bene cosa fosse successo, i piccoli hanno avanzato una richiesta tenera e al tempo stesso strappalacrime ai loro nonni: «Il Paradiso ha il telefono? Possiamo telefonarle quindi?».

La vicenda ha avuto luogo a Londra. Stando a quanto riportato dal Sun, la morte di Ashley resta un mistero: sono difatti ancora da accertare le cause del decesso. L’autopsia non ha ancora dato risposte certe. La 28enne è stata trovato priva di vita nel suo appartamento la sera del primo gennaio, ed il giorno prima quest’ultima aveva detto ai genitori di essere rimasta a casa in serata perché non si sentiva in forma. I figli, nel mentre, si trovavano insieme all’ex partner.

Poi il dramma durante la notte di Capodanno. Ashley -riporta Leggo– non ha risposto al cellulare ed i genitori hanno pensato che la figlia fosse uscite e ci sarebbe stato un sovraccarico di corrente.

«La femminuccia – ha spiegato la nonna – mi ha chiesto se la mamma avesse il telefono in Paradiso e se potesse telefonarle. Ho dovuto dirle che non ha il telefono con sé. Non riescono ancora a capire la situazione. Io e mio marito vogliamo la verità».