Asse Mediano impraticabile, incidenti a catena tra Giugliano Afragola

Almeno quattro incidenti sono avvenuti nella mattinata sull’Asse Mediano a causa della fitta neve che è caduta sull’hinterland. Vari schianti tra vetture sono avvenuti all’altezza del parco commerciale Auchan di Giugliano tra Giugliano e Villa Literno ed anche tra Afragola ed Acerra. Per fortuna non si registrano feriti gravi, il consiglio è quello di prendere strade interne ed evitare l’asse mediano mentre la Circumvallazione è in condizioni un poco più decenti.

Traffico bloccato nella zona ospedaliera di Napoli a causa della neve che sta cadendo sull’ area collinare del capoluogo partenopeo. A causa delle strade imbiancate, si registra qualche disagio per accedere alle strutture sanitarie della zona, tra cui il ‘Cardarelli’, il più grande ospedale del Mezzogiorno, dove a partire dalla scorsa mezzanotte si registra un calo del 20% negli accessi al pronto soccorso.
Nessun problema, invece, all’interno del Cardarelli dove dalle 21 di ieri sera – su disposizione della direzione – sono entrati in azione gli spargisale. Allo stato i vialetti dell’ospedale si presentano agibili e liberi dalla neve garantendo la normale circolazione dei mezzi di soccorso e del personale.

Dalle prime ore di stamattina nevica in maniera abbondante in Irpinia. Scattato il piano antineve predisposto dalla Protezione Civile su tutto il territorio provinciale dove sono al lavoro mezzi spazzaneve e spargisale. Vietata la circolazione ai mezzi pesanti su autostrade, statali e strade provinciali e ai bus del trasporto pubblico locale. L’A16 Napoli-Canosa è stata temporaneamente chiusa in entrata a Grottaminarda per consentire la rimozione della neve caduta in abbondanza sul valico di Montemiletto in direzione Napoli e nella valle del Calaggio in direzione Bari.
Scuole chiuse oggi e domani in tutta la provincia. Al momento non si registrano disagi particolarmente pesanti.

Scuole chiuse in molti comuni del Casertano per l’arrivo della neve a bassa quota. In particolare sono state emesse ordinanze sindacali di chiusura degli istituti scolastici nel capoluogo Caserta, Marcianise, Maddaloni, Capua, Teano, Aversa, Mondragone, Sessa Aurunca. La neve ha imbiancato tutte le cime del Matese e le altre catene montuose come quelle dei Monti Tifatini, ed è caduta copiosa anche nelle città di pianura, sebbene poi si è sciolta. Da segnalare anche il vento freddo molto forte. La neve è caduta anche sul litorale, a Castel Volturno ed a Mondragone. Il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto ha emesso ordinanza che vieta la circolazione ai veicoli con massa superiore alle 7,5 tonnellate su tutte le strade della Provincia, ovvero autostrade, strade statali e provinciali. Dalla sala operativa del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta segnalano un «situazione critica», con numerose persone bloccate nelle auto in mezzo alla neve; interventi sono in corso nel frazione collinare del capoluogo, Casertavecchia, a Castel Morrone, Teano, Vairano e Caiazzo.