Giunta Pirozzi. Critiche di Iovinella e Sequino: “Troppe diversità interne”. Conte: “No a personalismi”. Il centrodestra: “Vediamoli all’opera”

Le reazioni politiche dopo la nomida della giunta Pirozzi
Le reazioni politiche dopo la nomida della giunta Pirozzi
Critiche più dure dai consiglieri che hanno sostenuto Antonio Poziello, più pacati, invece, i giudizi del centrodestra. Questa la sintesi delle reazioni dopo la nomina da parte del sindaco Nicola Pirozzi della giunta. Ieri la firma del decreto per Pasquale Mallardo, Pietro Di Girolamo, Gaetano Coppola, Francesco Mallardo, Giuliana Di Fiore, Tonia Limatola e Tina Russo. Oggi alle 16 la prima riunione di giunta nella sala consialiare a porte chiuse, per rispettare il distanziamento. Al momento le deleghe sono state conferite a Di Fiore (Urbanistica), Russo (Bilancio) e Pasquale Mallardo (Vicesindaco).
Il commento di Italia Viva
“Un forte in bocca al lupo alla nuova Giunta, nella speranza che possa portare a compimento tutti i numerosi progetti ereditati dalla precedente amministrazione. 
Poco importa che sarà la nuova maggioranza a tagliare i nastri e a prendersi i relativi meriti”, dichiara Francesco Iovinella, consigliere più votato in città.
“Occorre maturità e serietà, soprattutto in un momento così particolare e critico per il paese. Per questo motivo, faremo un’opposizione costruttiva senza pregiudizio alcuno. Saremo pronti a collaborare tutte le volte che le azioni proposte dalla maggioranza ci parranno utili e proficue per la città. Ci opporremo fermamente – continua Iovinella – a qualsiasi misura che rappresenti un passo indietro rispetto ai traguardi raggiunti negli ultimi 5 anni.  Non possiamo non manifestare qualche perplessità rispetto alla eterogeneità storica ed ideologica che caratterizza la maggioranza in Consiglio, così come la Giunta appena nominata. In generale, l’eterogeneità potrebbe essere un valore, ma nel caso di specie la distanza tra le varie posizioni, finita la luna di miele elettorale, appare veramente incolmabile”.  Una nota positiva, secondo Iovinella sono le donne della Giunta Pirozzi: “Si tratta di profili di tutto rispetto, in linea con il profilo femminista in cui si rispecchia Italia Viva”.
Non le manda a dire Luigi Sequino, primo eletto nella civica ‘Poziello Sindaco’: “E alla fine l’elefante ha partorito il topolino! – scrive su Fb.  Abbiamo atteso in religioso silenzio la ufficializzazione della Giunta del “cambiamento” per apprendere che, in ossequio alla perfetta applicazione del manuale Cencelli, quello che doveva essere un alto profilo al momento, al di là di qualche volto ben noto, è un profilo piuttosto anonimo in termini di competenza e capacità amministrativa.
Visto il momento storico particolare che siamo costretti a vivere mi auguro, per il bene della Città, di essere smentito: che non si tratti di un mero esperimento da laboratorio all’interno del quale c’è stata solo la necessità di coprire cambiali elettorali le cui conseguenze potrebbero avere ripercussioni pericolose. L’esecutivo metta immediatamente mano, in sinergia con la Regione e col Governo centrale, ad una cabina di regia che renda subito efficaci le misure di sostegno straordinarie previste per tutte le categorie a rischio a causa delle restrizioni imposte: i tempi di attesa per l’accesso a qualsiasi forma di credito non possono essere assolutamente quelli del primo lockdown. Dalla nostra, nel rispetto del ruolo che ci ha conferito la Città, vigileremo affinché tutto ciò, si spera, accada”.
Per Paolo Conte, consigliere di Giugliano Libera, c’è la necessità di istituire subito un Piano Comunale per l’Emergenza Socio Economica “In questo particolare momento di emergenza sanitaria la nuova Giunta, a cui rivolgo i miei auguri di buon lavoro, è chiamata a scelte responsabili che tutelino la salute e gli interessi della cittadinanza. C’è la necessità di varare ad horas un Piano Comunale per l’Emergenza Socio Economica. Le scelte per la città troveranno in me un interlocutore attento e senza pregiudizi. Se, invece, si riprodurranno, antiche logiche, personalismi e bizantinismi troverete in me un coriaceo oppositore”, conclude Conte.

Il centrodestra

Concede il beneficio dell’inventario, invece, Luigi Guarino del centrodestra che dichiara: “E’ prematuro dare un giudizio ora, aspettiamo che inizino a lavorare e vediamo quali risultati portano a casa. Nella rosa dei nomi ci sono persone molto valide con un ottimo curriculum, tra cui spicca la dottoressa Di Fiore che ho avuto modo di conoscere in provincia. Ci sono altri assessori validi e altri che dobbiamo vedere all’opera, dipende anche delle deleghe che verranno assegnate a ciascuno”. Interpellato sull’assessorato a Francesco Mallardo, ex della giunta Cesaro in provincia, Guarino dichiara: “E’ una scelta di cui il sindaco si assume le responsabilità. La lista di Mallardo ha dato un buon contributo alla coalizione e alla sua elezione ed era noto che in caso di vittoria avesse chiesto visibilità politica. Il sindaco Pirozzi sarà il garante di questa giunta e risponderà delle scelte fatte. Vediamoli all’opera. Sono curioso di vedere quale sarà il ruolo del M5S – continua Guarino. Pasquale Mallardo è un bravo medico ma la politca è un’altra cosa, spero che riescano a dare un contributo importante a Giugliano. Io opererò sempre per un’opposizione costruttiva, collaborativa ma anche critica”. Infine sul ruolo della fascia costiera, tanto cara a Guarino, dichiara: “Mi aspetto che venga dato un assessorato dedicato al litorale, sarebbe importante”.
Giudizio sospeso sulla giunta Pirozzi anche da parte di Giuseppe Pietro Maisto, candidato sindaco del centrodestra alle ultime Amministrative: “Aspettiamo che si mettano al lavoro per dare un giudizio sull’operatività, sui nomi non mi sento di poter dare un giudizio. Quella che conta è la prova dei fatti. L’unica cosa che spero – dichiara Maisto – è che ci sia un cambio di passo rispetto al passato e che ci sia davvero quella ventata di cambiamento e novità di cui si è tanto parlato in campagna elettorale”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.