Si tuffa in mare per salvare il figlio piccolo che stava annegando, muore papà eroe

In foto Alessandro Perra
In foto Alessandro Perra

Si tuffa per aiutare i bambini ma muore annegato. E’ successo a un 53enne sardo a Feraxi, nel comune di Castiadas, una quarantina di chilometri da Cagliari. L’uomo, Alessandro Perra di Selargius, si è tuffato in acqua per salvare dei bambini in difficoltà ma è annegato tra le onde e tutti i tentativi dei medici di salvargli la vita si sono rivelati inutili.

Morto Alessandro Perra, giovane papà eroe

L’uomo era in spiaggia quando si è accorto che i bambini, tra cui suo figlio, erano in difficoltà a causa del mare mosso, con il materassino con cui stavano giocando in balia delle onde. Così, assieme ad altri bagnanti, si è tuffato in acqua, ha raggiunto i bambini e li ha soccorsi. Ma qualcosa è andato storto poiché Perra ha accusato a sua volta delle difficoltà per la corrente. Portato immediatamente a riva dagli altri bagnanti, è stato soccorso dagli uomini del distaccamento dei vigili del fuoco di San Vito fino all’arrivo dell’elicottero del servizio sanitario regionale. L’equipe medica ha fatto il possibile per cercare di salvare la vita ad Alessandro Perra, ma non c’è stato nulla da fare.

Colpito da un malore durante il bagno, napoletano muore in mare [ARTICOLO 11/07/2020]

Colpito da un malore durante il bagno, napoletano muore in mare. Stamattina un 70enne di Pompei è annegato mentre stava nuotando nelle acque di Battipaglia, come riportato da Il Mattino. L’anziano sarebbe stato assalito da un malore durante la sua nuotata. I bagnini hanno visto galleggiare il cadavere dell’uomo e subito si sono gettati in mare, purtroppo era già deceduto.

Gli agenti della polizia municipale di Battipaglia, agli ordini del colonnello Gerardo Iuliano, agghindano sul terribile episodio. Intanto è stato avvertito il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Salerno.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO E SU TANTO ALTRO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK