Acceso scontro ieri sera a Tiki Taka tra Raffaele Auriemma e Giampiero Mughini. Durante il programma condotto da Piero Chiambretti infatti, i due hanno dato vita ad un botta e risposta sulla morte di Maradona. Il giornalista napoletano attacca: “Le tue frasi provocano il disgusto. Anche in guerra si fanno gli onori al proprio nemico deceduto, invece hai gettato veleno su un evento luttuoso. Non hai chiesto scusa e non hai portato rispetto a Napoli e ai napoletani, ti meriti il dissenso della nostra città. I Napoletani quando ti incontrato ti apostrofano come meriti lì dove tu non porti rispetto per la storia di questa città”.

Mughini offende Maradona, Auriemma lo ‘distrugge’ in tv: «Le tue frasi sono disgustose»

La risposta di Giampiero Mughini, che nei giorni scorsi si era reso protagonista di alcune uscite su Maradona da molti ritenute “non condivisibili” e “fuori luogo”, non si è fatta attendere: “Qualcuno pensa che io possa mancare di rispetto alla città di Napoli di Totò, Eduardo, Raffaele la Capria e Pino Daniele. Qualcuno mi accusa di mancare di rispetto ad una tale capitale della cultura come Napoli è grottesco. Quelle parole non beatificanti su Maradona le ho pronunciate in un contesto dove tutti dicevano che Maradona poteva permettersi tutto, che ogni cosa sua era una provocazione elegante. Qualcuno ha detto che il gol fatto con la mano era una provocazione, no per me è stato una porcata, mentre il secondo una meraviglia (in riferimento alla doppietta all’Inghilterra). In questo contesto mi sono limitato a dire che la vita di quest’uomo non è stata un capolavoro”.

Pubblicità