Meteo. Ultimo sacrificio con freddo e grandine, poi arriva la primavera: «Sole e 22 gradi»

Il team del sito ilMeteo.it avverte che una fredda area di bassa pressione, in movimento dallo Ionio verso la Grecia, continuerà a disturbare pesantemente il tempo su alcune regioni d’Italia per gran parte della giornata di oggi. Il vortice è insidioso, carico di nubifragi, temporali e grandine. Nelle prossime ore, sotto stretta osservazione, saranno soprattutto le aree ioniche della Calabria colpite da forti temporali, nubifragi e locali grandinate.

I fenomeni, occasionalmente, potrebbero assumere anche carattere alluvionale con forti precipitazioni che potranno cadere violentemente ed accumulando tanta pioggia in brevissimo tempo. Col passare delle ore, coinvolta anche la Basilicata ed i settori ionici e settentrionali della Sicilia. Anche su queste ultime zone sono previsti forti fenomeni importanti, seppur di intensità inferiore. La neve cadrà copiosa sui rilievi sopra i 1200 metri circa. Piogge bagneranno comunque anche il sud della Campania e della Puglia in particolare le aree del Salento. Spostandoci verso il Centro Nord invece, il tempo si manterrà decisamente tranquillo e con generoso soleggiamento.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avvisa che nel corso del pomeriggio e sera, le forti precipitazione in atto all’estremo Sud, cominceranno a perdere gradualmente di energia. In serata, tuttavia, continueranno a cadere piogge sparse con locali temporali nel sud della Calabria e sui settori orientali e settentrionali della Sicilia. I fenomeni non saranno comunque più intensi e violenti come nelle ore precedenti.

Buone notizie in seguito, in quanto, un generale miglioramento, si attiverà nel corso della notte successiva, preludio ad un Venerdì all’insegna del tempo che tornerà abbastanza tranquillo seppur in un contesto di moderata variabilità specie nelle prima parte del giorno. Antonio Sanò, ricorda inoltre che da Venerdì pomeriggio e per tutto il weekend l’alta pressione delle Azzorre conquisterà l’Italia intera portando tanto sole e temperature in deciso aumento con valori superiori ai 22°C su molte città.