Banda del buco in azione a Napoli, banditi scappano con la cassaforte del supermercato

Banda del buco in azione a Napoli, ladri scappano con il bottino [Foto di repertorio]
Banda del buco in azione a Napoli, ladri scappano con il bottino [Foto di repertorio]

La banda del buco torna in azione a Napoli, questa volta in piazza Cavour. A finire nel mirino è un supermercato, dove per entrare gli autori della rapina hanno aperto un foro nell’esercizio commerciale verso il pavimento della chiesa confinante Santa Maria delle Grazie. Non l’unico, perché ne è stato ritrovato un altro dalla stessa chiesa verso il supermercato.

Rapina al supermercato, banda del buco via con il bottino

I banditi sono riusciti a scappare portando via una cassaforte contenente l’incasso ancora da quantidicare. A riportare la notizia è Il Mattino. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno conducendo le indagini.

 

Le altre notizie | Baby rapinatori armati seminano il panico a Napoli, arrestati dopo un inseguimento

Emergenza microcriminalità a Napoli. Questa notte, in via Petrarca, è finita con l’arresto di due giovani una rapina a mano armata avvenuta all’esterno di un bar. Allertati da una segnalazione per l’esplosione di colpi d’arma da fuoco, gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno assistito ‘in diretta’ alla rapina.

I poliziotti, appena arrivati all’esterno di un bar, hanno visto due giovani a bordo di uno scooter uno dei quali stava minacciando con una pistola un ragazzo da cui si è fatto consegnare la catenina d’oro mentre il conducente del motoveicolo si è frapposto con il mezzo per impedire alle altre persone presenti di reagire. Alla vista della volante i due rapinatori hanno tentato di fuggire lanciando l’arma in un’aiuola ma gli agenti li hanno raggiunti e bloccati rinvenendo indosso a uno dei due la catenina appena sottratta alla vittima mentre un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale di Napoli, giunto in supporto, ha rinvenuto una pistola calibro 22 utilizzata poco prima.

M.M. e G.E., 17 e 16 anni, di Napoli, sono finiti in manette per porto abusivo d’arma da sparo e ricettazione dell’arma. Inoltre, G.E. ha ricevuto una sanzione per giuda senza casco, guida senza patente poiché mai conseguita. Sottoposto a sequestro penale il motociclo.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK