Mugnano. Sarnataro-bis, c’è il sì di Porcelli e Micillo. La coalizione civica si tinge di rosa

mugnano elezioni 2020 coalizione donna candidato sindaco sarnataro imbimbo ruggiero
Mugnano. Sarnataro-bis, c'è il sì di Porcelli e Micillo. La coalizione civica si tinge di rosa

Settimana decisiva per la politica a Mugnano. Nei prossimi giorni potrebbero delinearsi chiaramente le coalizioni in vista delle elezioni comunali. L’accelerazione delle forze politiche è stata provocata, in primis, dall’approvazione dell‘Election Day che ha accorpato le elezioni regionali, comunali e referendarie. Quindi secondo le ultime indiscrezioni gli elettori saranno chiamati alle urne il 20 e il 21 settembre. 

SI ALLARGA LA COALIZIONE DEL CENTROSINISTRA

Gli indugi a Mugnano sono stati rotti dalle civiche SiAmoMugnano, MugnanoLibera e Mugnano Città Viva. Le tre liste, coordinate dai consiglieri Genny Santopaolo, Ezio Micillo e dall’ex sindaco Giovanni Porcelli, hanno annunciato il sostegno al candidato del Pd. “Negli incontri ufficiali ai quali abbiamo partecipato con profondo spirito propositivo, abbiamo dunque ribadito e confermato la leadership del Partito Democratico nella costruzione dell’alleanza e la necessità che esso però si presenti alla competizione elettorale, forte, coeso e scevro da qualsiasi diatriba interna. Per questo motivo auspichiamo che tutte le voci di dissidi interni e polemiche possano essere superate in brevi tempi e che rinsaldata l’unità si possa finalmente lavorare alla costruzione di una solida coalizione, preparata, competente e che dia le risposte necessarie ai cittadini”.

LA SPACCATURA DEL PD DI MUGNANO E IL SARNATARO-BIS

Da mesi nei democrat ci sono fratture interne al partito. L’ultima polemica riguarda la richiesta di dimissioni del capogruppo Daniele Palumbo presentata dai consiglieri comunali Gennaro Assunto, Elisabetta Riccio e dal presidente del Consiglio Pierluigi Schiattarella. Una mossa politica, questa, mirata a minare la ricandidatura a sindaco di Sarnataro nel Pd, invece caldeggiata proprio da Palumbo durante gli incontri con gli esponenti provinciali.

IL CENTROSINISTRA TRA PASSATO E FUTURO

La politica è in continua evoluzione e spesso si confronta con le contingenze elettorali. Potrebbe essere frutto di questa logica l’accordo elettorale tra Sarnataro e Porcelli che avrebbe l’obiettivo di sostenere da una parte il primo cittadino uscente e dall’altra la candidatura dell’ex presidente Soresa al Consiglio Regionale. I due avrebbero siglato un’intesa dopo lo screzio politico del 2014, quando l’allora consigliere d’opposizione Sarnataro sfiduciò l’amministrazione retta da Porcelli e Micillo. 

LE ALTRE COALIZIONI A MUGNANO

LA COALIZIONE CIVICA

Intanto Mario Imbimbo ha ufficializzato la sua disponibilità a guidare la Coalizione Civica: “Se a tutti dovesse mancare la forza, il coraggio e la coerenza di costruire una alternativa civica a Sarnataro io ci sono. Ovviamente la mia disponibilità a candidarmi a sindaco è come tutte un atto condizionato. Pertanto se vi fosse chi meglio di me può allargare i confini di una coalizione e contribuire ad una vittoria sarei ben lieto di fare un passo di lato. Magari anche in vista di una sindaca donna. Ma ad una e una sola condizione: siamo in campo per costruire una alternativa e vincere“. Il creatore della lista de L’Altra Mugnano ha lanciato l’idea di candidare a sindaco una donna. Parallelamente Imbimbo continua a dialogare con l’Upm di Renato Verrazzo, il Movimento Cinque Stelle e con le civiche avverse all’amministrazione Sarnataro .

IL CENTRODESTRA

Le forze di centrodestra potrebbe aderire al progetto civico ma non sarebbero intenzionati ad abbandonare i simboli di partito. Gennaro Ruggiero resta il nome più caldo: “Prendiamo atto che Sarnataro sta reclutando tutti gli ascari della politica locale. Noi nel frattempo siamo impegnati a trovare una sintesi e un accordo generale sul programma e sulla guida della coalizione”, dichiara Ruggiero. “Restiamo disponibili a qualunque tipo di esperimento e alchimia politica ed elettorale per scalzare l’attuale sindaco e i sui predoni, purché si rispetti la nostra storia politica e la nostra appartenenza. Nel contempo si dia priorità ai punti del nostro programma di governo. Con questi presupposti noi ci siamo. Il dirigente nazionale di Fratelli d’Italia sta costruendo la coalizione insieme a Lega, Forza Italia e le liste civiche dei candidati regionali Stefano Caldoro e Severino Nappi.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK