Controlli dell’Arpac tra Lago Patria e Castel Volturno, obiettivo mare pulito

Gli attivisti dell’associazione Terra Nostrum Trentola hanno fotografato la barca dell’Arpac. I tecnici dell’agenzia regionale hanno prelevato l’acqua dalla foce del Lago Patria, tra Lago Patria e Castel Volturno. ” Finalmente sono in corso i controlli delle acque del mare anche a riva, in un punto critico del litorale Domizio, come la foce del lago Patria. Da questa mattina personale ARPAC a bordo di un gommone, stanno effettuando le analisi sulla qualità delle acque. Dopo le tantissime denunce dei giorni scorsi sui social e non solo, per il mare giallo, finalmente qualcosa si muove. Non solo è intervenuta la magistratura, ma finalmente anche i controlli si stanno facendo continui. – hanno scritto gli attivisti – I gestori dei lidi anziché lamentarsi di una presunta pubblicità negativa della zona (secondo la loro testa) dovrebbero solo ringraziare le associazioni ambientaliste, se finalmente qualcosa si sta muovendo per la sicurezza e il recupero del nostro litorale. Purtroppo moltissimi di loro pensando solo all’incasso, facevano finta di non vedere che il nostro mare, si era ridotto quasi ad una fogna. Ben vengano controlli, legalità e sicurezza per tutti”.