Deve scontare 15 anni, preso affiliato al gruppo Mallardo-Liccardi

Cosimo migliore

Gli era stato concesso un permesso premio di 7 giorni durante il quale sarebbe potuto rientrare nella sua abitazione di Napoli. Ristretto presso la casa circondariale di Lanciano, Cosimo Migliore, 47enne contiguo al gruppo “Mallardo – Licciardi” sta scontando una pena detentiva di 15 anni e 1 mese per i reati di rapina, estorsione, detenzione illegale di armi, tutti aggravati dal metodo e dalle  modalità mafiose.

Sorpreso ad Arpino di Casoria – fuori dal comune di residenza e in violazione delle prescrizioni imposte dal permesso – Migliore è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e tradotto al carcere di Secondigliano.

Cosimo Migliore,era gia’ stato arrestato dalla stessa squadra mobile di Caserta in flagranza di reato per estorsione aggravata. Lo stesso, durante il mese di luglio, aveva infatti intimato il pagamento di una tangente al titolare di un centro balneare ubicato in marina di Varcaturo, presentandosi per conto del “clan dei casalesi”, e veniva arrestato il successivo 10 agosto quando ritornava presso lo stabilimento balneare per riscuotere la somma pretesa.Successivamente il tribunale del riesame di napoli annullava per mero vizio formale l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ufficio Gip presso il tribunale di Napoli, disponendo la scarcerazione del Migliore.“