Eduardo Chiarolanza e la madre Eleonora Di Vicino
Eduardo Chiarolanza e la madre Eleonora Di Vicino

Eduardo Chiarolanza, l’uomo che avrebbe ucciso la madre e fatto a pezzi il cadavere, nella sua pagina Facebook spesso ironizzava sulle “mamme cattive”. L’analisi condotta sui social mostra che parlava spesso inglese e interagiva con persone straniere. Nei suoi post c’erano spesso riferimenti a madri poco affettuose, ma si tratta di frasi sconnesse, post contraddittori, che secondo gli inquirenti non possono essere ricollegati in modo così lineare al suo gesto.

Il ritrovamento del corpo

Lo scorso giovedì un borsone pieno di resti di un cadavere umano è stato trovato in via Marano-Pianura. All’interno c’era il corpo senza vita dell’84enne Eleonora Di Vicino. Accusato dell’omicidio e del successivo occultamento il figlio, Eduardo Chiarolanza. Sarebbe stato proprio lui a condurre le forze dell’ordine sul posto del macabro ritrovamento. Inizialmente l’uomo aveva negato ogni responsabilità, ma dopo molte insistenti domande avrebbe poi ammesso di avere ucciso la madre 84enne e di averla fatta a pezzi. Infine avrebbe gettato i resti in strada nella zona di via Marano Pianura, dove per ore sono stati cercati anche con l’aiuto di cani.

La confessione: “È morta e l’ho fatta a pezzi”

Intanto Il Roma riporta alcuni particolari sulla confessione che Chiarolanza avrebbe fatto al fratello (che vive a Parma). L’uomo avrebbe voluto salutare la madre al telefono quando Eduardo l’avrebbe gelato così: “Non può rispondere perché è morta e io l’ho fatta a pezzi”.

L’uomo si sarebbe messo immediatamente in auto e, arrivato a casa della madre, non trovandola, avrebbe capito che il fratello diceva purtroppo la verità. Da lì sarebbe partita la denuncia ai carabinieri che ha portato poi al successivo ritrovamento e confessione.

L’arresto di Eduardo Chiarolanza

Eduardo Chiarolanza è accusato di omicidio volontario e gravemente indiziato per la morte della mamma Eleonora Di Vicino. Inizialmente il figlio ha negato ogni responsabilità, poi è crollato e ha fornito delle ammissioni.

Dopo molte insistenti domande avrebbe ammesso di avere ucciso la madre 84enne e di averla fatta a pezzi. Infine avrebbe gettato i resti in strada nella zona di via Marano Pianura, dove per ore sono stati cercati anche con l’aiuto di cani.

Cadavere fatto a pezzi

Il delitto sarebbe avvenuto nella casa, situata in contrada Pisani, dove convivevano madre e figlio. Dalle prime verifiche compiute dai militari del reparto scientifico sarebbero arrivate conferme, infatti, nell’appartamento sarebbero state trovate tracce di sangue. La notizia del ritrovamento dei resti ha suscitato orrore e raccapriccio nel quartiere dove era benvoluta. Diverse persone si sono radunate ad osservare il lavoro dei carabinieri.

Le ricerche dei resti della donna sono state complicate poiché sono trascorsi diversi giorni dal matricidio. Si cercano infatti ancora altre parti, tra cui soprattutto la testa.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.