Emergenza Covid a Giugliano, 413 positivi in 7 giorni ma le scuole riaprono
Emergenza Covid a Giugliano, 413 positivi in 7 giorni ma le scuole riaprono

Emergenza Covid senza fine. A Giugliano, come comunicato dal sindaco Nicola Pirozzi su Facebook, si registra un incremento di 413 positivi negli ultimi sette giorni per un totale di 658 attualmente positivi al Covid.

Nicola Pirozzi: “In piena emergenza, il pericolo non è superato”

I positivi attualmente attivi nel comune giuglianese sono 658. Per questo il sindaco invita a non abbassare la guardia e mostra anche una certa preoccupazione nel comportamento lassista di taluni concittadini. “Capisco che siete stufi, siete stanchi dopo un anno di limitazioni, di crisi e di restrizioni – scrive – comprendo la difficoltà e in parte anche la voglia di normalità. Ma non è possibile giustificare ciò che si sta vedendo a Giugliano e in tutti gli altri paesi o città: la gente si riversa in strada come se nulla fosse. Non è possibile perché il pericolo non è superato“.

Giugliano, difficoltà dei controlli

In risposta ai controlli da parte delle forze dell’ordine Nicola Pirozzi ribadisce: “le forze dell’ordine non dispongono di migliaia di agenti per turno in modo da poter controllare tutti i cittadini in strada. È utopia. Si eseguono posti di blocco, controlli a campione, per aree, ma in questo momento se non c’è senso di responsabilità e maturità tra la popolazione, sarà una lotta impari”.
Cento autocertificazioni controllate solo ieri – continua Pirozzi – dichiarazioni che saranno approfondite, verificate e poi si agirà di conseguenza. Da soli, però, non possiamo farcela. Siamo in emergenza, operiamo in emergenza e lottiamo contro un nemico invisibile. Serve collaborazione“.

Il sindaco commenta i dati sui contagi a Giugliano

Il sindaco poi commenta i dati sui contagi: “È vero che sono diminuiti i positivi attivi rispetto alla scorsa settimana, da 853 a 658, ma è pur vero che in una settimana abbiamo registrato 413 nuovi positivi dato calmierato, per fortuna, da tanti guariti. Da soli i controlli non ce la fanno ad arginare l’inciviltà di molti soggetti che continuano a mimetizzarsi tra chi oggettivamente è in giro per motivi di comprovata esigenza“.

L’appello di Nicola Pirozzi

Infine Nicola Pirozzi termina il post rivolgendosi direttamente al governo nazionale e regionale perchè venga accellerato il piano vaccinale e rivisto quello pandemico.
“Ritengo che sia necessario rivedere la strategia complessiva da parte del governo cercando di limitare i danni in attesa che il Piano vaccini si concluda. Nel frattempo – conclude – non è possibile lasciare i territori in anarchia con restrizioni che nessuno vuole più seguire e allo stesso tempo le forze dell’ordine non hanno né agenti, né mezzi per assicurare un controllo capillare del territorio“.

La decisione sulla scuola

Si torna a scuola a Giugliano, l’Amministrazione comunale ha deciso di non prolungare la Dad. La decisione è stata presa in una riunione di giunta e confronto col consigliere Giovanni Pirozzi di Forza Italia. Questi aveva chiesto di far slittare riapertura. Il Sindaco Pirozzi e l’Assessore Tonia Limatola hanno chiesto alle scuole di monitorare la situazione nei prossimi giorni. Ed annche di segnalare eventuali “casi di eccezionale e straordinaria necessità”.
Dall’analisi effettuata dall’Amministrazione, i dati covid non registrano allarme nella popolazione scolastica

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità