Commercio illegale di mascherine a Frattamaggiore, il business gestito da un cinese

Ieri pomeriggio gli agenti del commissariato di Frattamaggiore, durante il servizio di controllo del territorio, finalizzato anche a garantire il rispetto delle misure urgenti per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, transitando in piazza Riscatto a Frattamaggiore hanno notato un uomo che stava consegnando uno  scatolone a due persone a bordo di un’auto ricevendo in cambio delle banconote.

Gli acquirenti, alla vista della volante,  si sono dati alla fuga ed i poliziotti hanno bloccato l’uomo rinvenendogli indosso la somma di 1340 euro mentre nel suo appartamento hanno trovato 506 mascherine chirurgiche monouso prive di scheda tecnica nonché di qualsiasi indicazione sulla data di scadenza. X.Z., 24enne cinese, è stato denunciato per frode in commercio