Spari in piazza a Frattamaggiore, catturati i responsabili del raid. Ieri sera gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore, durante il servizio di controllo del territorio, intervenivano in piazza Risorgimento per una segnalazione di esplosioni di colpi d’arma da fuoco provenienti da un’autovettura. I poliziotti, giunti sul posto, rinvenuti e sequestrato 3 bossoli calibro 12. Poco dopo, grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza di un esercizio commerciale, gli agenti avviavano un’attività di indagine che ha permesso di identificare i due autori.

TROVATE LE ARMI DOPO GLI SPARI

Gli operatori rintracciavano uno dei due uomini nel suo appartamento dove hanno rinvenuto due fucili a canne mozze. Si tratta di un Breda skb e di un Faverzani, entrambi calibro 12, e 8 cartucce. L’altro uomo, invece, rintracciato presso l’abitazione dei genitori. Arrestati Pasquale Di Bello, 29enne di Mugnano di Napoli, Antimo Luigi Bencivenga, 35enne napoletano. Entrambi accusati di porto abusivo di arma comune da sparo con relativo munizionamento e spari in luogo pubblico.

Pubblicità