18.5 C
Napoli
mercoledì, Maggio 29, 2024
PUBBLICITÀ

Giugliano, arrestato per racket il fratello di un candidato al Consiglio comunale

PUBBLICITÀ

Sta facendo scalpore la notizia dell’arresto per racket di Francesco Fusco, detto “o’ spiritillo”, ritenuto dalla DDA il reggente del clan De Rosa, arrestato ieri nel corso di un blitz dei carabinieri. Il motivo non è solo l’arresto in sè ma anche una parentela particolare. Infatti come riportato dall’Ansa Campania (leggi qui l’articolo integrale), Francesco Fusco sarebbe fratelli di Salvatore Fusco, candidato alle recenti elezioni Amministrative nella lista “Giugliano Libera”, con cui ha ottenuto 264 preferenze e tra i possibili nuovi consiglieri comunali in caso di vittoria al ballottaggio di Antonio Poziello. Come già sottolineato dall’Ansa, Salvatore Fusco è incensurato e non ha alcun collegamento con l’inchiesta che coinvolge il fratello. Intanto, ieri, in manette, insieme con Francesco Ruzzo, sono finiti, su disposizione del Tribunale di Napoli, anche Aldo Buro e Luca Priore, arrestati dai militari della Compagnia di Giugliano in Campania. A tutti la Procura Anfimafia contesta alcune estorsioni ai danni di imprenditori della zona di Qualiano, comune vicino a Giugliano nel quale il clan De Rosa porta avanti i suoi affari illeciti.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Gambizzato a Napoli, Giuseppe Barretta scampò all’agguato in cui morì Vincenzo Priore

Mattinata di sangue a Napoli dove un uomo di 39 anni, Giuseppe Barretta, è stato ferito con colpi di...

Nella stessa categoria