19.6 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Il Comune mette in mora il Napoli, Adl non ha mai pagato l’affitto del Maradona


Il Comune mette in mora il Napoli. Come si legge su Il Mattino, da quando nell’ottobre del 2009 è entrata in vigore la convenzione per la gestione dello stadio Maradona, il Napoli non ha mai pagato il canone per l’utilizzo dell’impianto. La cifra da versare sarebbe di poco superiore al milione di euro, per un ammontare totale di 3 milioni e 409mila euro.

È scatta dunque la diffida e la messa in mora da parte del Comune. Il Napoli, da parte sua, ha chiesto di rinegoziare l’accordo. Secondo Aurelio De Laurentiis, le ultime due annualità andrebbero riviste per via dei mancati incassi al botteghino con il Diego Armando Maradona spesso chiuso al pubblico per le restrizioni governative. Insomma: meno incassi, meno affitto. Per gli anni prima, invece, in ballo ci sono ancora diversi contenziosi tra la società calcistica e il Comune pe quanto riguarda i lavori all’impianto, mai riconosciuti dall’istituzione che ora ha diffidato e messo in mora la società.

Nello specifico, il debito maturato dalla società azzurra nei confronti del Comune è così suddiviso: 984mila euro per la stagione 2018/19, 373.448 euro per la stagione 2019/20, 1.032.000 euro per la stagione 2020/21 e 1.019.000 euro per la stagione attualmente in corso.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Promessa mantenuta!”, Priscilla Salerno festeggia la salvezza della Salernitana con uno spogliarello hot in strada

"Forza Granata ragazzi": lo ha detto la pornostar Priscilla Salerno che, come promesso, intorno alla mezzanotte ha offerto il suo "regalino"...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria