Mille metri quadrati di illegalità, scatta il maxi sequestro nel capannone di Castellammare

I carabinieri forestali della stazione di Castellammare Di Stabia, con la collaborazione dei vigili del fuoco e di personale A.S.L. E A.R.P.A.C., hanno sequestrato un capannone nel quale era stata allestita un’attività di rimessaggio e manutenzione di natanti priva di autorizzazioni.

In occasione dell’ispezione i militari hanno rinvenuto e sequestrato un capannone ampio mille metri quadrati, 21 barche, taniche di solvente, un bancone da lavoro, una levigatrice, un compressore, una saldatrice e latte di vernice ma anche cumuli di rifiuti legnosi, ferrosi e plastici, pezzi di varie parti meccaniche e di carenatura dei natanti.

il titolare dell’attività ispezionata è stato denunciato all’A.G. per gestione abusiva dei rifiuti e gli sono state comminate sanzioni per 31.000 euro circa.