Operaio napoletano muore nel sonno, lavorava nel cantiere di Leroy Merlin

morte sonno polizia
Foto di archivio

Nella notte tra martedì e mercoledì un operaio napoletano è morto nel sonno. L’uomo alloggiava in una camera albergo della stazione ferroviaria di Ancona. Come riporta AncoraToday il collega ha lanciato l’allerta dopo aver tentato di svegliarlo. Immediatamente sul posto sono giunti gli uomini del 118 e gli agenti della questura anconetana. Purtroppo i medici hanno potuto solo constatare il decesso, infatti, il suo cuore aveva smesso di battere.

LA MORTE NEL SONNO

Il magistrato ha riscontrato che la morte è stata causata da cause naturali. Da un mese il 54enne era ospite di un albergo alla stazione ferroviaria, infatti, condivideva l’alloggio con altri due colleghi. L’operaio napoletano lavorava nel cantiere marchigiano della multinazionale Leroy Merlin per conto di una ditta della Campania.