Lite familiare finisce in tragedia, investe e uccide il fratello davanti alla figlia [Fonte foto: QuiCosenza]
Lite familiare finisce in tragedia, investe e uccide il fratello davanti alla figlia [Fonte foto: QuiCosenza]

Ha ucciso il fratelloinvestendolo e travolgendolo con l’auto, poi si è dato alla fuga. Il dramma è avvenuto sotto gli occhi della figlia. È accaduto questa mattina a Mongrassano (Cosenza)Giuseppe Marino, 43 anni, ha ucciso il fratello Pasquale, di 45, al termine dell’ennesima lite familiare.

L’omicidio è avvenuto questa mattina. Giuseppe Marino ha investito e travolto più volte il fratello, alla guida di una Bmw di colore scuro e di grossa cilindrata, per poi darsi alla fuga. Il 43enne, però, è stato arrestato poco più di un’ora dopo dai carabinieri. Un vero e proprio dramma, reso ancora più grave dalla scena a cui ha dovuto assistere la figlia dell’omicida.

La dinamica

La ragazza, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano congiuntamente a quelli della Compagnia di Cosenza, con il coordinamento della Procura, a seguito di alcuni dissidi familiari, aveva deciso di lasciare la casa dove vive con i propri genitori per trasferirsi da Mongrassano a Cosenza. Per farlo la giovane ha chiesto un passaggio allo zio. Il padre della ragazza, casualmente in transito in quel momento, ha notato la scena ed ha rallentato per chiedere spiegazioni su quanto stesse avvenendo.

A questo punto, improvvisamente, l’uomo, a bordo della propria auto, si è scagliato contro il fratello, schiacciandolo sul retro della macchina, per poi arrotarne più volte il corpo durante la manovra necessaria per allontanarsi dal luogo del delitto. Le grida d’aiuto della nipote hanno attirato l’attenzione dei vicini, tra i quali una dottoressa del 118, che è subito intervenuta ma non ha potuto fare altro che constatare il decesso della vittima. Giuseppe Marino è stato sottoposto a fermo d’indiziato di delitto per il reato di omicidio.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.