11.9 C
Napoli
giovedì, Gennaio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Soldi del ‘pizzo’ di Natale ai carcerati, arrestati 3 affiliati del nuovo clan di Ponticelli


Tre persone sono state condannate dal Tribunale di Napoli, perchè riconosciute colpevoli di tentata estorsione a carico mafioso.

L’accaduto

E’ successo nel quartiere di Ponticelli, dove circa dieci commercianti lo scorso Natale si sono visti estorcere cifre che oscillavano dai 250 ai 1000 euro.
I tre malviventi si erano presentati come esponenti di un nuovo clan camorristico nato nella periferia orientale della città. Le somme che venivano sottratte alle vittime erano destinate al sostentamento dei detenuti.

Le indagini

Contributo fondamentale per le indagini della Polizia di Stato, sono state le dichiarazioni rese dalle vittime, le quali hanno collaborato con gli inquirenti permettendo di ricostruire i tentativi di estorsione. Otto dei dieci commercianti si sono dichiarati parte civile nel processo insieme all’associazione FAI antiracket di Ponticelli

La condanna

La difesa delle vittime è stata affidata all’ufficio legale della FAI, ovvero la Federazione delle Associazioni antiracket e antiusura italiane.
Il processo si è svolto con rito abbreviato. La condanna è stata di 6 anni e 10 mesi di reclusione per ciascuno dei tre imputati.

Le dichiarazioni del presidente Luigi Ferrucci della FAI antiracket Campania

“Ancora una volta viene dimostrata l’importanza della rete associativa antiracket nel sostenere le vittime di estorsione. Fare fronte comune ed avvalersi dell’esperienza della FAI e dell’associazione antiracket di Ponticelli ha reso il percorso di questi commercianti coraggiosi un po’ più leggero, consentendo loro di difendersi dal ricatto camorrista non in maniera solitaria ma come parte di una squadra. Un grande plauso e ringraziamento va alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura, le quali mai fanno mancare il loro sostegno e la loro professionalità, contribuendo in maniera fondamentale alla riaffermazione del diritto costituzionale di questi commercianti di esercitare la libera impresa”

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Dalla rissa in discoteca al raid alla Masseria, come nacque lo scontro Licciardi-Prestieri

Una rissa in discoteca poi degenerata in raid armato. Questa la genesi della ‘faida del principino’ detta anche ‘faida...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria