Sparatoria in strada, maresciallo dei carabinieri ucciso a colpi di pistola da un pregiudicato

Un carabiniere è morto in un conflitto a fuoco a Cagnano Varano nel foggiano. Ancora non è chiara la dinamica dell’accaduto, ma il militare, raggiunto da un colpo di arma da fuoco, è deceduto.

Il carabiniere era rimasto ferito gravemente in una sparatoria avvenuta questa mattina nella piazza principale di Cagnano Varano ed è poi morto all’ospedale. La vittima è un maresciallo di 45 anni. I carabinieri hanno bloccato e portato in caserma e stanno ora interrogando un uomo che sarebbe fortemente indiziato dell’uccisione.

Secondo prime indiscrezioni, la sparatoria sarebbe avvenuta ad un posto di blocco nella piazza principale di Cagnano Varano. Una pattuglia dei carabinieri ha fermato per un controllo un’auto con a bordo un pregiudicato. Questi avrebbe sparato con la pistola uccidendo il maresciallo e ferendo un altro militare in modo non grave. Ha poi tentando la fuga ma è stato bloccato e portato in caserma dove viene interrogato.

«Una preghiera per Vincenzo, un pensiero alla sua famiglia e ai suoi colleghi, il mio impegno perché questo assassino non esca più di galera e perché le Forze dell’Ordine lavorino sempre più sicure, protette e rispettate». Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.