Tolta la potestà genitoriale a Valentina e Felice: i figli testimoni della morte di Giuseppe

potestà genitoriale mamma

Il tribunale dei Minorenni, presieduto dal magistrato Patrizia Esposito, ha chiesto la sospensione della potestà genitoriale a mamma Valentina e a papà Felice Dorice. Il provvedimento è stato accolto dai magistrati del collegio presieduto da Maurizio Barruffo

Dopo aver perso tragicamente Giuseppe i due genitori dovranno restare lontani anche dalla figlia Noemi e dall’altra di 3 anni, poichè sono gli unici testimoni della morte del piccolo di 7 anni.

DOVE SONO I GENITORI

L’uomo, residente a Pompei, è accusato di essere un padre assente mentre la mamma, attualmente a Massa Lubrense, è sotto la lente degli inquirenti. Le bimbe dovrebbero essere trasferite in un istituto. La famiglia di Felice ha dato la disponibilità a prendersi cure delle bambine, così come una coppia residente nella penisola sorrentina.

MALORE IN DIRETTA

Si è sentito male quando i poliziotti lo hanno convocato in Commissariato per comunicargli che suo figlio era stato ucciso. Felice Dorice, papà del piccolo Giuseppe di Cardito, è stato intervistato nel corso di Pomeriggio 5, programma di Barbara d’Urso. Poche le parole pronunciate da Felice: “Oramai i rapporti con Valentina erano interrotti da tempo, non mi rispondeva nemmeno più a telefono quando volevo vedere i miei figli. Io insistevo ma lei niente, trovava sempre scuse. Non mi so spiegare come sia potuto accadere una cosa del genere, troppo dolore. Non riesco nemmeno a parlare. Sono andato al Santobono per andare a trovare Neomi e accertarmi delle sue condizioni”, ha detto Felice.