Raid nella stazione della circumvesuviana di Sant’Anastasia dove un ragazzo ha sferrato un calcio al vetro del finestrino di un treno che stava riprendendo la sua corsa rompendolo in mille pezzi. Per fortuna nessun passeggero è rimasto ferito. 

A raccontare l’episodio è stato Umberto de Gregorio, Presidente dell’Eav, sul suo profilo Facebook: “EAV – stazione di Sant’Anastasia – ore 19 del 3 Marzo – Tre ragazzi si avvicinano al treno, aspettano che scendano i viaggiatori, che si richiuda la porta e mentre il treno riparte uno di loro sferra un violento calcio sul finestrino che va in mille pezzi. Per miracolo nessun passeggero a bordo si fa male. Un gesto folle, insano, senza giustificazione alcuna. Contro questa deriva morale e sociale non ci sono controlli che tengono. Occorre rifondare la coscienza“.

Le parole del presidente De Luca: ” In queste ore è avvenuto un episodio vergognoso alla stazione Eav di Sant’Anastasia. Sono scesi i passeggeri dal treno. Quando si sono chiuse le porte, un gruppo di giovani delinquenti ha preso a calci un finestrino, sfondando il vetro, mentre il mezzo stava ripartendo. Per fortuna non si è fatto male nessuno. Una piccola banda di piccoli delinquenti. Le telecamere hanno ripreso la scena. Mi auguro che siano arrestati quanto prima”.

Pubblicità