Uno sprofondamento stradale che causa nuovi disagi ai commercianti e ai residenti, prigionieri ancora una volta di divieti di circolazione che isolano una zona già da anni abbandonata da deficit strutturali mai risolti. Nell’area dei Camaldoli, tra piazzetta Guantai di Nazareth e via comunale Guantai a Orsolone, il cedimento di due collettori fognari avvenuto nella mattinata di domenica ripropone l’esigenza di un intervento massiccio ai sottoservizi per garantire vivibilità ad una zona tra le più suggestive di Napoli ma dal presente piuttosto sbiadito.

La voragine di 4 metri di profondità, lascito dei forti rovesci temporaleschi di questi giorni, ha isolato migliaia di cittadini costretti ad articolati giri per raggiungere la zona degli ospedali, altri quartieri dell’area collinare o i vicini comuni della cintura nord a partire da Marano con i mezzi privati e lunghe attese alle fermate dei bus delle linee di Anm C44, 143 e 144, costrette a deviare i propri percorsi temporaneamente in attesa del ripristino completo del manto stradale affidata ad una ditta allertata dall’Abc, la società Acqua bene comune che ha pertinenza anche sul sistema fognario cittadino. A presidiare l’area e indicare le vie di accesso alternative ai centauri e agli automobilisti, la Polizia municipale di Napoli dislocata in diversi in via Guantai a Orsolone e arterie limitrofe.

L’auspicio è che gli interventi degli operai possano concludersi entro questa settimana. InterNapoli.it ha raccolto in video – le interviste sono visibili sulla nostra pagina – le lamentele degli esercenti del posto e chiesto un commento ai rappresentanti della giunta dell’Ottava Municipalità come il vicepresidente con delega ai Lavori Pubblici Salvatore Passaro e il consigliere Francesco Ruggiero rispetto all’accaduto. «Già con il cambiamento dei sensi di marcia in passato abbiamo subito ripercussioni negative ai nostri affari. Ora, con questo ulteriore problema rischiamo seriamente di chiudere. Sono decenni che i cittadini dei Camaldoli chiedono lavori seri alle fogne» affermano negozianti e residenti.

https://www.facebook.com/InterNapoli.it/videos/312950226770868

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.