24 C
Napoli
mercoledì, Ottobre 5, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

GIUGLIANO: ASCOM E CONFESERCENTI RILANCIANO L’ALLARME SICUREZZA


Mentre il terzo componente della banda che sabato scorso ha tentato una rapina al supermarket di Via Oasi Sacro Cuore è ancora ricercato, le associazioni dei commercianti lanciano di nuovo l’allarme “sicurezza” sul territorio di Giugliano. Ascom e Confesercenti lanciano un appello alle istituzioni e chiedono maggiore presenza delle forze dell’ordine: «Siamo abbandonati a noi stessi, la delinquenza e la crisi economica stanno uccidendo il commercio – affermano i dirigenti locali delle associazioni di categoria – Chiediamo un maggior controllo del territorio così come sta avvenendo nel Casertano. A Giugliano non si vede una pattuglia, nemmeno per tenere a bada l’ordinaria amministrazione». La rapina, lo ricordiamo, è stata sventata grazie all’intervento di una squadra di agenti che dopo aver notato uno strano movimento nei pressi del supermarket preso di mira dai banditi sono intervenuti arrestando due giovani malviventi e recuperando parte del bottino. «Ma – continuano i rappresentanti dei commercianti – Nei fine settimane si vedono i motorini scorazzare a folle velocità indisturbati sui marciapiedi, che invece dovrebbero essere riservati ai pedoni. Nel periodo estivo c’è un aumento degli episodi ai danni degli esercenti. Le strade sono più vuote e i delinquenti hanno più campo libero per mettere a segno i raid».
Non sembrano avere efficacia dunque, gli interventi finora messi a punto, a partire dall’installazione delle telecamere del circuito di videosorveglianza (34 occhi elettronici installati nell’ambito del progetto Alpha) che dovrebbero monitorare i punti caldi della città, ma che inevitabilmente finisce per disperdersi in un territorio così vasto come Giugliano, terza città della Campania per numero di abitanti e tra le più grandi anche per vastità territoriale. Non ha dato i frutti sperarti, sempre secondo i rappresentanti degli esercenti giuglianesi, nemmeno la serie di incontri in Prefettura tra le forze dell’ordine e i deleganti dei commercianti: «Toppa burocrazia finisce per ostacolare l’adozione di provvedimenti che potrebbero di certo porre un freno ai fenomeni di microcriminalità».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Giugliano. Nodo giunta, Pirozzi diviso tra azzeramento e rimpasto: in pochi sicuri della riconferma

Più che un rimpasto potrebbe essere una vera e propria rivoluzione. A due anni esatti dall'elezione, il sindaco Nicola...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria