16.8 C
Napoli
giovedì, Maggio 23, 2024
PUBBLICITÀ

E’ caccia al feroce killer in tutta Italia, si è lasciato alle spalle una scia di sangue

PUBBLICITÀ

Le campane delle messe della domenica delle Palme e il ronzio degli elicotteri che sorvolano a pochi metri di quota canneti e acquitrini tra Ferrara e Bologna in cui è nascosto Igor Vaclavic che nella notte di sabato è sfuggito anche ai visori a infrarossi dei carabinieri.

E’ lui contro tutti: da solo contro centinaia di carabinieri fra i quali truppe d’élite come i Cacciatori di Calabria, il parà del Tuscania, gli specialisti del Gis. Contro elicotteri, tiratori scelti e cani addestrati. E come unica alleata la disperazione di non avere più nulla da perdere dopo la scia di sangue che si è lasciato alle spalle.

PUBBLICITÀ

Vaclavic, ex jugoslavo e non russo, è il rapinatore sospettato di avere aggredito il 29 marzo una guardia giurata strappandogli una pistola a Consaldolo, sempre in questa zona, con cui ha poi ucciso il tabaccaio Davide Fabbri a Budrio il 1° aprile, la guardia ecologica volontaria Valerio Verri, 62 anni, una settimana dopo, e ferito gravemente, sempre ieri sera nei pressi dell’oasi ecologica di Marmorta, la guardia provinciale, Marco Ravaglia, 53 anni, che l’ha riconosciuto prima di essere portato in ospedale e sedato. Un colosso, Ravaglia, 53 anni, ex giocatore di rugby del Cus Ferrara, uno della mischia, che ora è tenuto in coma farmacologico dopo l’operazione al Bufalini di Cesena per le ferite causate da tre pallottole alla schiena e a una spalla.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Accusato della truffa del finto carabiniere, assolto 39enne di Napoli

Il giudice Giuseppe Ferruccio del tribunale di Salerno ha assolto Vincenzo Oliva, accusato della classica truffa agli anziani. Non è...

Nella stessa categoria