Orrore in Campania, bimba di 5 anni abusata da nonno e zio: arrestati. La mamma sapeva

Bambina abusata in Campania
Bambina abusata in Campania

Una vera e propria storia dell’orrore quella vissuta da una bambina in Campania. Sono scattate le manette per due uomini, un 54enne di Cervinara e un 30enne di San Martino Valle Caudina. I carabinieri di Avellino li hanno arrestati poiché avrebbero più volte abusato sessualmente di una bambina di 5 anni. Gli abusi, secondo quanto ricostruito sarebbero avvenuti all’interno delle mura domestiche. Gli orchi erano due parenti della bambina con la connivenza della madre. L’ordinanza emessa dal gip del tribunale irpino, su richiesta della Procura, è scaturita da un’indagine nata a seguito della denuncia. A portare alla luce le violenze è stata la coordinatrice della comunità educativa dove ora si trova la bambina.

Le attività investigative, sostenute anche dall’analisi psicologica e dall’esame clinico-specialistico della bimba, hanno permesso di svelare uno scenario di numerosi abusi sessuali all’interno delle mura domestiche di una palazzina di Cervinara. I due autori delle violenze, uno il nonno della bambina e l’altro il compagno di una zia, avrebbero agito con la connivenza della madre della bimba, anche lei indagata con l’accusa di aver permesso le violenze sessuali ai danni della figlia da parte del padre e del compagno della sorella convivente tra il 2018 e il 2019.