23.6 C
Napoli
sabato, Maggio 21, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Bill Gates, la profezia choc: “La prossima pandemia sarà più letale del Covid”


Il fondatore della Microsoft Bill Gates mette in guardia i Governi invitandoli ad investire in mezzi contro una nuova epidemia.

Bill Gates è noto non solo per essere un grande imprenditore, ma anche per la sua attenzione e impegno nelle cause sociali. Infatti il suo nuovo monito ai Governi arriva proprio durante l’annuncio di una donazione di 300 milioni di dollari alla Cepi. La Bill & Melinda Gates Foundation insieme con la Wellcome Trust hanno donato questa cifra da record all’associazione, sopracitata, che ha contribuito a formare il programma Covax. Il programma prevede la fornitura dei vaccini anti covid ai paesi a basso e medio reddito.

Gates, in una ricostruzione del Financial Times, ha sottolineato come a parer suo le priorità del mondo risultino “strane“. Questo perchè durante una crisi sanitaria sono stati i filantropi e i Governi ricchi a farsi carico delle problematiche dovute alla mancata equità nella distribuzione dei vaccini. Come lui stesso spiega: “è toccato ai filantropi e ai governi ricchi affrontare l’iniquità dei vaccini“.”Quando si parla di spendere miliardi per risparmiare trilioni di danni economici e decine di milioni di vite, direi che è una polizza assicurativa piuttosto buona” dichiara poi.

Una futura prossima pandemia

Il discorso di Bill Gates durante l’annuncio della donazione è indirizzato ai Governi del mondo. Il fondatore della Microsoft mette in guardia le istituzioni politiche, sottolineando come sia importante rivalutare le priorità del mondo. Per Gates è fondamentale prepararsi in tempo all’arrivo di una futura nuova pandemia, anche peggiore di quella causata dal virus del Covid. L’opinione di Bill Gates è che in futuro il mondo potrebbe dover fare i conti con un’epidemia anche più grave del Covid e delle sue varianti. Per questo sostiene che i Governi del mondo debbano devolvere più fondi alla ricerca medico/scientifica. Bisogna arrivare preparati e dedicare da subito fondi.

Nella mia personale lista di obiettivi voglio aggiungere quella di far si che il mondo sia preparato alla prossima pandemiaqueste le sue parole. “Negli ultimi due anni abbiamo avuto importanti scoperte scientifiche, abbiamo realizzato vaccini sicuri in un modo più veloce che in passato” spiega. Continua poi sottolineando i problemi affrontati:”Ma abbiamo anche visto che la disuguaglianza nella distribuzione degli strumenti sanitari, la mancanza di fondi hanno lasciato troppe persone indietro e ad affrontare rischi alla loro salute“.

Il monito di Bill Gates ai Governi

Bill Gates continua poi spiegando i punti del suo “piano”, di cosa necessita il mondo per essere pronto ad affrontare una possibile nuova epidemia e anche gli strascichi della “vecchia”. “Abbiamo bisogno di un società più giusta, di accelerare la fornitura globale di vaccini in futuro, realizzare più dosi e distribuirle più equamente” spiega. Continua poi: “Abbiamo anche bisogno di più strumenti per contenere rapidamente focolai nel momento in cui si verificano, grazie a test rapidi, prontamente disponibili, e migliori sistemi logistici per arginare più velocemente“.

Il fondatore di Microsoft sostiene che il miglioramento di queste problematiche, aiuterebbe il mondo da più punti di vista. Non andrebbe solo a prevenire i possibili problemi futuri, ma anche a “tamponare” e, perchè no, risolvere quelli passati. Infatti la Cepi sta cercando già di raccogliere 3,5 miliardi per la ricerca. La ricerca che si sta cerando di finanziare verterebbe sulla riduzione dei tempi di sviluppo di un nuovo vaccino a soli 100 giorni.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Hannibal non dà tregua all’Italia, temperature ‘di fuoco’ fino alla prossima settimana

Hannibal non dà tregua: previsioni meteo con caldo torrido. Sarà una domenica più tipica di luglio che di maggio a livello...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria