Bimbo di 4 anni muore durante la festa di Carnevale: «Il piccolo Salvatore era sul carro per una foto»

Non riescono ancora a credere a quello che è successo i genitori del piccolo Salvatore Sclafani, il bambino di 4 anni morto ieri sera cadendo da un carro allegorico nel corso del primo giorno di sfilata del corteo mascherato del carnevale di Sciacca (Ag), uno dei più antichi e seguiti in Sicilia. Appaiono confusi e disperati, il padre Francesco, elettrauto di 43 anni, e la madre Maria, casalinga di 39. Familiari, amici e altri parenti affollano da ieri notte i locali della camera mortuaria dell’ospedale «Giovanni Paolo II», dove è stato portato il corpicino del bambino.

Il sostituto procuratore Roberta Griffo, che ha aperto un’inchiesta, non ha ancora autorizzato la restituzione della salma ai familiari: sta valutando se disporre l’autopsia. La questura ha annullato la manifestazione da oggi fino alla scadenza naturale, martedì prossimo. Gli inquirenti hanno sentito i genitori della vittima, il guidatore del trattore che trainava il carro, gli amministratori dell’associazione Futuris cui quest’hanno è stata affidata l’organizzazione della manifestazione

Il sindaco di Sciacca Francesca Valenti ha detto: «Siamo tutti sconvolti è una tragedia che ci coinvolge, siamo vicini a questa famiglia«.

L’arcivescovo di Agrigento, card. Francesco Montenegro, ha detto: »In questo momento di incommensurabile dolore, in punta di piedi, voglio offrire la mia vicinanza, il mio affetto e la mia preghiera alla famiglia del piccolo Salvatore. In circostanze come questa è difficile trovare parole, spiegazioni, risposte ai mille interrogativi che investono violentemente cuore e mente».