Bonus idrico, terme, tv, decoder: arrivano i 4 contributi dal Governo
Bonus idrico, terme, tv, decoder: arrivano i 4 contributi dal Governo

Il Governo ha dato 4 bonus per sostenere i cittadini e le attività imprenditoriale messe in difficoltà dal covid. Si parte dal bonus idrico, finalizzato al risparmio delle risorse idriche, che è riconosciuto nel limite massimo di 1000 euro per ciascun beneficiario. Previsto per le spese effettivamente sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021.

Sono interventi di efficientamento idrico, quindi spetta per lavori di sostituzione di sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e per la sostituzione di apparecchi di rubinetteria sanitaria. Senza dimenticare soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua.

CONTRIBUTO PER LE TERME

Il bonus terme è previsto per accelerare la ripresa del settore termale, duramente colpito dalla pandemia da nuovo coronavirus. É finalizzato a sostenere l’acquisto da parte dei cittadini di servizi termali presso gli stabilimenti termali accreditati a partire all’8 novembre. Il bonus coprirà fino al 100% del servizio acquistato, fino a un valore massimo di 200 euro.

L’incentivo è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di Isee e senza limiti legati al nucleo familiare. Ogni cittadino può usufruire di un solo bonus, per un solo acquisto, fino a un massimo di 200 euro. L’incentivo può essere chiesto una volta sola ed è nominale, quindi non può essere ceduto a terzi, nemmeno a titolo gratuito. Guarda il video.

BONUS ROTTAMAZIONE

Il nuovo bonus rottamazione Tv serve per l’acquisto di televisori compatibili con il nuovo digitale terrestre. L’incentivo è necessario per il passaggio dall’attuale standard della tv digitale terrestre al nuovo standard DVB-T2, indispensabile per modifiche nell’assegnazione delle frequenze alle emittenti. Rottamando un vecchio apparecchio si ottiene uno sconto pari al 20% del prezzo di acquisto del nuovo, fino a un massimo di 100 euro. Non ci sono limiti di reddito, quindi non è necessario presentare l’Isee. È invece necessario essere in regola con il pagamento del canone Rai oppure essere over 75 e dunque essere esonerati dal pagamento del canone. Ed è necessario rottamare un vecchio apparecchio. Il bonus è valido fino al 31 dicembre 2022, salvo esaurimento anticipato del fondo di 250 milioni stanziato. Guarda il video.

Il vecchio bonus tv e decoder da 30 euro

Il nuovo bonus tv non ha sostituito ma affiancato il precedente incentivo per la rottamazione degli apparecchi tv, attualmente del valore di 30 euro. L’incentivo si rivolge solo alle famiglie con Isee inferiore ai 20mila euro. I due strumenti sono cumulabili, fino a un massimo di 130 euro. Con il contributo si potrà acquistare una televisione o un decoder.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.