Condannato a 10 anni per omicidio, lascia il carcere pizzaiolo nel Napoletano

Era stato condannato a dieci anni di carcere per l’omicidio del suo rivale in amore ma dopo pochi giorni è stato posto ai domiciliari.

Antonio Acampora, 48enne pizzaiolo originario di Agerola, travolse e uccise il geometra del Comune Rino Medaglia, reo secondo Acampora di avere una storia con la sua donna. Il Tribunale ha quindi deciso, quasi a sorpresa, a seguito della condanna a dieci anni di reclusione di sottoporlo al regime di domiciliari con divieto di dimora ad Agerola da scontare in Friuli, dove potrà anche lavorare nel caso riuscisse a trovare l’impiego.

Acampora quindi a poco meno di due anni dall’omicidio potrà lasciare il carcere.