Covid, meno tamponi e boom di ricoveri in Italia: 16.079 nuovi contagi e 136 morti

COVID

 Aumentano ancora i contagi per Covid in Italia: secondo il bollettino del ministero della Salute nelle ultime 24 ore sono stati individuati 16.079 nuovi casi, quasi mille più di ieri, ma con circa 7.500 tamponi in meno (170.392 contro 177.848). Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale così a 465.726.

In aumento anche il numero delle vittime: 136 in un giorno, mentre ieri erano 127, per un totale che è arrivato a 36.968. 

 

Il totale delle vittime di Covid-19 sale a 36.968, mentre il numero totale dei casi è di 465.726. Dei 136 morti 29 vengono dalla Lombardia, 19 dal Veneto, 17 dalla Liguria, 16 dal Lazio e 11 dal Piemonte. La Lombardia ancora oltre i 4mila casi (4.125), seguita da ben cinque regioni oltre i mille casi: sono Piemonte (1.550), Campania (1.541), Veneto (1.325), Lazio (1.251) e Toscana (1.145)

 

Ancora alto il numero dei contagi Covid in Campania. Secondo il bollettino di oggi dell’Unità di Crisi su 12.001 tamponi (ieri 13.878) si sono registrati 1.541 (1.453 asintomatici, 88 sintomatici). Ci sono sei morti mentre i guariti sono 75. Il totale dei positivi è di 32.025 unità mentre il totale dei tamponi è di 814.966. Il report dei posti letto Covid su base regionale indica 94 i posti letto di terapia intensiva occupati su complessivi 227. I posti letto di degenza complessivi sono 1.100, di cui occupati 1.037.

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno1.541
di cui:
– Sintomatici: 88
– Asintomatici: 1.453
Tamponi del giorno: 12.001
Totale positivi: 32.025
Totale tamponi: 814.966
​Deceduti del giorno: 6 (*)
Totale deceduti: 551
Guariti del giorno: 75
Totale guariti: 8.913
​Report posti letto Covid su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva complessivi: 227​
Occupati: 94
Posti letto di degenza complessivi: 1.100
Occupati: 1.037
 ​​
(*) Deceduti tra il 20 e il 21 ottobre

Covid: ordinanza De Luca, scatta coprifuoco in Campania

Dal 23/10 stop attività dalle 23 alle 5, limitazioni spostamenti

Obbligo di chiusura dal 23 ottobre al 13 novembre, di tutte le attività commerciali, sociali e ricreative dalle ore 23.00 alle ore 5.00 del giorno successivo.
E’ quanto disposto dall’ordinanza numero 83 firmata dal governatore della Campania, Vincenzo de Luca. “Gli avventori degli esercizi di svolgimento delle attività indicate al primo periodo sono tenuti a rientrare al proprio domicilio, dimora o residenza entro le ore 23,30 – si legge nell’ordinanza – dalle ore 23,00 alle ore 5.00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero motivi di salute. E’ sempre consentito il rientro al proprio domicilio, dimora o residenza dal luogo di lavoro”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.