L’infermiera Sarah dona il suo fegato, il bimbo di 7 mesi non ce l’avrebbe fatta: «Meritava di vivere»

Ha donato il suo fegato ad un bambino di 7 mesi. Questo è il meraviglioso gesto di un’infermiera del reparto di pediatria del Medical Center di St. Luke a Meridian, in Idaho, Stati Uniti. Sarah Harris, per salvare uno dei suoi piccoli pazienti, Cole Carter, si è sottoposta ad un intervento durato 14 ore.

La donna conosceva già Cole da quando aveva 2 mesi. Al piccolo era stata diagnosticata una atresia biliari, malattia rara ma comune nei neonati, in cui i dotto biliari sono bloccati. Da qualche settimana il bambino lottava tra la vita e la morte e, l’infermiera che era sempre stata vicino alla famiglia, si è fatta avanti decidendo di donare il suo fegato, visto che di donatori proprio non se ne trovavano. «Meritava di vivere e l’ho fatto», ha spiegato come riporta il Daily Mail.

Non sono mancate le complicazioni su Cole. Il bambino, infatti, è stato un mese in terapia intensiva fino a quando le sue condizioni non sono migliorate. Adesso il piccolo ha un anno, sta bene e vive in felicità con i suoi genitori.