13 C
Napoli
mercoledì, Dicembre 1, 2021
- Pubblicità -

Giugliano. Violenta rapina in gioielleria, due giovani scarcerati ad un anno dall’arresto


Violenta rapina in gioielleria, due giovani scarcerati ad un anno dall’arresto. Si tratta di Giovanni Moccia, classe 82 ed Alessandro Cante, classe 2000, tornati in libertà a distanza di un anno dall’arresto. Cante si era consegnato spontaneamente presso la casa circondariale di Poggioreale, accompagnato dal proprio difensore di fiducia, avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord, perché era ricercato per aver commesso una rapina pluriaggravata ad una gioielleria di Pontinia (in provincia di Latina), nel corso della quale, congiuntamente ad altri quattro complici, si impossessavano di un bottino di oltre 30 mila euro, dopo aver avuto una colluttazione con i gioiellieri, uno dei quali riportava una ferita da arma bianca.

Il Giudice del Tribunale di Latina Dottor Pierpaolo Bortone, accogliendo la richiesta degli avvocati, ha revocato gli arresti domiciliari, disponendo l’immediata libertà per i due giovani. Per la medesima rapina sono indagati anche Andrea D’Ausilio e Luigi Di Nardo, entrambi giuglianesi classe 2000, unitamente a Francesco Mauriello del 93, domiciliato in Latina.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

La Dea Bendata bacia Napoli, vinti 100mila euro con un ‘5’ al SuperEnalotto

La Campania festeggia grazie al SuperEnalotto. Nel concorso del 30 novembre è stato centrato un '5' dal valore di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria