Il killer ha fatto fuoco a pochi metri: inutile la corsa in ospedale per il maresciallo Di Gennaro

E’ morto il maresciallo Vincenzo Carlo Di Gennaro di 45 anni in servizio presso la stazione di Cagnano Varano, rimasto ferito in una sparatoria avvenuta questa mattina nella piazza principale di Cagnano Varano. I carabinieri hanno bloccato e portato in caserma e stanno ora interrogando un uomo che sarebbe fortemente indiziato dell’uccisione. Un altro militare è rimasto ferito in maniera non grave.

La tragedia è avvenuta nella piazza principale del paese di 7.000 abitanti nel Parco Nazionale del Gargano, durante un controllo a un posto di blocco. L’uomo estrae la pistola, si dirige verso la gazzella ed apre il fuoco da distanza piuttosto ravvicinata. I proiettili infrangono i vetri, raggiungono il maresciallo di 45 anni e lo ammazzano. Inutile il tentativo del conducente di sottrarsi alla pioggia di fuoco. La corsa in ospedale è vana: Di Gennario muore poco dopo. I

Una pattuglia ha fermato un’auto con a bordo un pregiudicato, quest’ultimo avrebbe sparato e poi tentato la fuga. I militari lo hanno però bloccato. L’uomo è stato portato in caserma ed è sotto interrogatorio.
Vicinanza e solidarietà all’ Arma e alla famiglia del Maresciallo è stata espressa dal presidente nazionale guardie particolari giurate Giuseppe Alviti che chiede una pena severissima ed esemplare all assassino