nuovo dpcm scuola università

Con il nuovo Dpcm arrivano importanti novità anche per quanto riguarda la scuola e l’università. Come anticipato nelle scorse ore non ci sarà il ‘tutti in classe’, ma ci saranno ancora una volta differenziazioni tra regioni a seconda dei colori.

Scuola, nuovo Dpcm: si torna in classe alle superiori ma non ovunque

Le superiori potranno adottare forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica affinché sia garantita, in zona rossa, la presenza ad almeno il 50% e fino a un massimo del 75%, della popolazione studentesca.

Le differenze con le zone gialle ed arancioni

In zona gialla e arancione, invece, la didattica in presenza deve essere garantita ad almeno il 70% e fino al 100% della popolazione studentesca.

Nuovo Dpcm, in zona gialla e arancione l’Università torna in presenza

Riguardo all’Università, dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività si svolgeranno prioritariamente in presenza. Nelle zone rosse si raccomanda di favorire la presenza degli studenti del primo anno.

L’Ansa fa sapare che “da lunedì 26 aprile, dunque, la maggior parte dell’Italia potrebbe tornare in giallo, ma quella data è solo l’inizio della road map delle riaperture, che avrà diverse tappe in calendario fino a luglio”.

Inoltre dal primo luglio via libera a convegni, congressi e parchi tematici di divertimento in zona gialla, oltre alle attività dedicate al benessere all’interno dei centri termali (questi ultimi invece sono sempre aperti per le cure).

Nuovo Dpcm, si potrà andare a casa di amici

Dal primo maggio, infine, in zona gialla e arancione sarà possibile uscire di casa per andare a trovare gli amici.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.