Nuovo gruppo criminale a Ponticelli, adesso ci sono gli Aprea

Nuovo asse criminale a Ponticelli. Un patto di interessi che vedrebbe insieme gli Aprea di Barra e i Minichini-De Luca Bossa che avrebbero spostato la sede dei loro affari dal lotto 0 di via Cleopatra in via Mastellone grazie all’appoggio fornito proprio dagli Aprea. Come riportato da Cronache di Napoli questa comunanza di interessi era già emersa nei mesi scorsi quando fu emessa l’ennesima ordinanza nei confronti di Michele Minichini, ras dell’omonimo sodalizio e, soprattutto, killer di fiducia del padrino Ciro Rinaldi, quest’ultimo, capo del sodalizio che opera nel rione ‘Villa’.

Nel corso delle indagini sugli autori di due stese contro i Mazzarella gli investigatori fecero irruzione in un’abitazione di via Mastellone mettendo fine a un summit di camorra tra esponenti dei Minichini-De Luca Bossa e un personaggio di spicco della cosca Aprea. Quella fu la prima conferma dell’esistenza di un’alleanza tra le due formazioni criminali, alleanza che, secondo le forze dell’ordine, avrebbe compreso anche i Rinaldi e che aveva come scopo principale quello di sbarazzarsi, una volta per tutte, dei Mazzarella.