cantante neomelodico festa
Foto di repertorio

Ieri sera la polizia è intervenuta durante la festa del figlio del pregiudicato dove sospendeva il concerto neomelodico. Tre equipaggi della Squadra Volante intervenivano per interrompere il concerto di un 20enne cantante neomelodico napoletano. L’esibizione non autorizzata si è verificata nel quartiere Madonnella a Bari. Il giovane accompagnato da un DJ 48enne ed un attrezzista 47enne, entrambi originari della provincia di Napoli.

L’occasione era il festeggiamento del compleanno di un giovane di 20 anni, figlio di un 42enne pluripregiudicato barese. Il concerto, da poco iniziato, immediatamente interrotto. Contestato il reato di spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza. Sul posto, in ausilio, intervenivano anche agenti della Polizia Locale di Bari.

GLI ALTRI CONTROLLI

Ieri pomeriggio in piazza Umberto, i poliziotti della Squadra Volante sottoponevano a controllo un giovane di 17 anni con precedenti penali in materia di stupefacenti. A seguito di accertamenti, emergeva che a suo carico vi era una denuncia di scomparsa, formalizzata dalla madre lo scorso 20 luglio. La donna, rintracciata telefonicamente, invitata a presentarsi presso gli Uffici dell’U.P.G.S.P. dove, poco dopo, le affidavano il figlio minorenne.

Sempre ieri pomeriggio in piazza Umberto, due equipaggi della Squadra Volante fermavano e sottoponevano a controllo una Mercedes di colore grigio. Segnalata come auto con a bordo persone dedite alla commissione di furti in abitazione.

A bordo dell’auto identificati due cittadini georgiani: un 41enne pluripregiudicato, già destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale, ed un 33enne incensurato. Dopo essere stati sottoposti a fotosegnalamento, sono stati messi a disposizione dell’ufficio Immigrazione della Questura di Bari.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.