9.3 C
Napoli
giovedì, Febbraio 22, 2024
PUBBLICITÀ

Ponte dell’Immacolata in Campania: attesi 220mila turisti, in gran parte stranieri

PUBBLICITÀ

Per il Ponte dell’Immacolata sono attesi in Campania 220 mila turisti, di cui 160mila solo a Napoli. Quasi 80 milioni il giro d’affari complessivo previsto, di cui 60 milioni (il 75 per cento della cifra totale) riferiti al solo capoluogo. I dati — riporta il Corriere della Sera — sono stati elaborati dal centro studi di Confesercenti Campania. “Tutta la regione vanta numeri da record a livello europeo nel settore turistico”, rileva il presidente di Confesercenti Campania. “Dei 220mila turisti in arrivo, circa il 47 per cento è proveniente dall’estero. Ne siamo molto soddisfatti, anche perché l’indotto ricadrà su tutte le attività commerciali del territorio. Dal momento che i visitatori spenderanno per acquistare souvenir e prodotti soprattutto nei luoghi simbolo di Natale, a partire dalla via dei presepi“.

Ristorazione, moda e trasporto turistico nel ponte dell’Immacolata

L’indotto riguarderà anche altri settori, la ristorazione innanzitutto, ma anche la moda e il trasporto turistico. Sono oltre 200 gli autobus, con altrettanti gruppi di turisti, che arriveranno da oggi a domenica a Napoli. Circa 7-8mila persone al giorno che secondo molti non movimentano giri di affari interessanti. Ma che, secondo Confesercenti, permetteranno ai commercianti napoletani di fatturare tra i 600 e gli 800mila euro al giorno.
Si tratta — aggiunge Schiavo — di un patrimonio che va regolato ancora meglio. L’enorme flusso di turisti che arriva a Napoli in autobus, già dall’anno scorso, grazie all’insistenza di Confesercenti e alla collaborazione tra Comune, Autorità Portuale e Polizia Municipale, è stato gestito in maniera corretta e razionale. Siamo certi che gli imprenditori e i cittadini napoletani mostreranno una volta di più la loro proverbiale pazienza per accogliere e accompagnare le migliaia di turisti che invaderanno pacificamente il centro della città“.

PUBBLICITÀ

Strutture ricettive

A Napoli, dunque, la presenza di circa 160 mila turisti, garantirà un introito per le strutture ricettive di circa 26 milioni, con una spesa media di 65 euro a notte per ogni turista e un riempimento delle strutture tra l’89 e il 90 per cento. L’indotto dovrebbe garantire circa 33.5 milioni, con una spesa pro capite in media di 70 euro. Il giro d’affari totale è dunque di 60 milioni di euro. In Campania invece, ci saranno circa 220 mila turisti, con introiti per le strutture ricettive di circa 33 milioni (spesa media di 60 a notte per ogni turista, riempimento delle strutture sino all’83 per cento ) con un indotto di 46 milioni (media di 70 euro a persona). Il giro d’affari complessivo è, dunque, di 79 milioni circa.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Il ruolo di hostess e promoter ad eventi e fiere

Per rappresentare efficacemente un brand, anche di una piccola azienda, nel corso di un evento promozionale, di una fiera...

Nella stessa categoria