Psicosi coronavirus a Napoli, le mamme ‘impazziscono’ nelle chat

Non c’è allarmismo ma di sicuro monta la preoccupazione tra le mamme di Napoli; al momento non sono state adottate linee di profilassi particolari all’interno delle scuole se non quelle regolarmente osservate quando ci si trova in periodi di picchi influenzali. A ‘impazzire’ sono per lo più le chat delle mamme che si scambiano consigli e indicazioni: si interrogano, per lo più, sull’opportunità di tenere i figli a casa se stanno poco bene, ma il livello d’allerta non è da psicosi e, tengono a precisare, “prescinde dal virus che arriva dalla Cina”.

“Qualcuna è più preoccupata perché magari ha il figlio che spesso becca malanni stagionali – dice la rappresentante di istituto di una scuola media del quartiere Chiaia – e chiede rassicurazioni, ma non ha mai pensato né di non mandarlo a scuola né di munirlo di mascherina per farlo stare in classe”. Nel centro storico, le reazioni delle mamme, al momento non si discostano di molto.