Per evitare rischi di contagio la popolazione italiana è stata costretta a restare a casa. Per alcune donne, però, la suddetta quarantena sta diventando un incubo. Nel Padovano, pochi giorni fa, una donna è stata massacrata a colpi di mattarello in seguito ad una lite per banali motivi con il marito. A riportare la notizia è Il Gazzettino.

Autore del violento gesto un 58enne di origini macedoni. La vittima, della stessa nazionalità, ha invece 48 anni. La donna si è salvata grazie all’intervento dei carabinieri, allertati dai vicini dopo che questi ultimi avevano sentito le urla disperate. La lite è avvenuta domenica pomeriggio e la donna stava per diventare la prima vittima di femminicidio durante questo periodo di quarantena.

La donna, trasportata all’ospedale di Camposampiero, è stata giudicata guaribile in 45 giorni. Il 58enne è stato invece posto ai domiciliari a casa di un familiare in un altro comune.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.