Gioacchino Piscopo
Gioacchino Piscopo

I Carabinieri della  Stazione di Frattamaggiore hanno arrestato per furto aggravato Gioacchino Piscopo, 39enne di Arzano. L’attenzione dei militari, impegnati in un servizio di controllo del territorio, era stata attirata poco prima da una coppia di anziani. Erano in via Giolitti e avevano appena subìto il furto della loro utilitaria parcheggiata in strada. Il veicolo è stato rapidamente localizzato: alla guida proprio Piscopo che, vistosi braccato ha provato a fuggire a piedi. Bloccato e arrestato, il 39enne Gioacchino Piscopo è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. L’auto è stata restituita ai legittimi proprietari.

Allarme furti di auto nell’area Nord di Napoli

Un nuovo business del mercato nero si sta diffondendo a macchia d’olio nell’area nord di Napoli: furti di catalizzatori di autovetture. Solo nelle ultime due settimane, continue segnalazioni di automobili sprovviste dei tubi di scarico abbandonate e trovate nei luoghi più di Caivano, Cardito, Casoria (zona Arpino) e Frattamaggiore.

Il business dei materiali preziosi

Dietro il furto dei catalizzatori ci sono diversi motivi, innanzitutto “i materiali preziosi” contenuti all’interno delle marmitte, come il palladio che ha un alto valore sul mercato nero, poi platino e rodio, presenti soltanto nei catalizzatori delle marmitte delle auto più recenti (nello specifico le Euro 4, le Euro 5 e le Euro 6). Per quanto riguarda questo tipo di furti le prede più ambite sono i Suv e le Smart o le auto vecchie. Un semplice catalizzatore rivenduto può costare da 700 a 1000 euro, una cifra esorbitante, se si considera che i furti avvengono con una velocità impressionante e quotidianamente.

A Caivano

A Caivano, circa dodici segnalazioni negli ultimi quindici giorni. Auto rubate, deprivate del catalizzatore, lasciate nelle strade cittadine, a pochi passi dalle scuole. Solo l’altro ieri, un veicolo è stato trovato presso la scuola Milani, poi via Cesulo e via Caracciolo

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.