16.8 C
Napoli
giovedì, Maggio 23, 2024
PUBBLICITÀ

San Gennaro ha fatto il miracolo, il sangue si è sciolto alle alle 9.26

PUBBLICITÀ

San Gennaro ha fatto il miracolo dello scioglimento del sangue: Napoli è salva. Il prodigio è avvenuto alle 9.26

Nel Duomo di Napoli finalmente pieno, con tutti i posti a sedere occupati e i fedeli in piedi nelle navate laterali della chiesa, c’è chi ha urla «Viva San Gennaro», seguito dall’applauso dei fedeli.

PUBBLICITÀ

L’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, ha aperto la cassaforte nella quale sono custodite le ampolle con il sangue del santo patrono con l’abate della Cappella del Tesoro di San Gennaro, monsignor Vincenzo de Gregorio, e il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi in qualità di presidente della Deputazione di San Gennaro. L’arcivescovo ha poi portato le ampolle sull’altare maggiore della Cattedrale dove ha dato l’annuncio ai presenti accompagnato dal tradizionale sventolio di un fazzoletto bianco da parte di uno dei membri della Deputazione di San Gennaro.

 

 

«San Gennaro ha rappresentato sempre un punto di riferimento per la città soprattutto nei momenti di difficoltà. La città chiede a San Gennaro di essere un elemento di speranza e di attenzione per i più deboli e i più fragili e anche riferimento per tutti i napoletani che hanno sempre trovato speranza e forza per guardare al futuro», ha detto il sindaco Gaetano Manfredi entrando nel Duomo per le celebrazioni di San Gennaro. «Sono cattolico e ho grande fede – ha aggiunto – e credo che San Gennaro rappresenti oltre che un grande esempio di religiosità anche un punto di riferimento laico per la città: in lui si sono riconosciuti tutti i napoletani indipendentemente dal credo ed è molto importante. Basta venire qua e si capisce perchè c’è tanta fede in San Gennaro».

A una settimana dalle elezioni, nel Duomo di Napoli sono presenti anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, il ministro della Cultura, Dario Franceschini, e il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato. Con loro il governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

3€/mese per 3 mesi

Oggi, lunedì 19 settembre, si celebra a Napoli la Festa di San Gennaro, santo patrono della città e della Campania. Per la prima volta dal 2019 non sono previste restrizioni Covid per le celebrazioni nel Duomo. Si torna quindi alla capienza piena dopo due anni in cui l’accesso nella chiesa cattedrale partenopea è stato limitato per ragioni sanitarie.

Il 19 settembre è inoltre atteso anche il prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro. Le celebrazioni, presiedute dall’arcivescovo metropolita di Napoli monsignor Domenico Battaglia, sono cominciate ieri alle 17.30 con il rito vigilare della celebrazione dei Primi Vespri. In strada torna dunque anche la processione.

Questa mattina il Duomo ha aperto alle ore 7.30 e resterà aperto per l’intera giornata. Alle 9.15 Battaglia si recherà Cappella del Tesoro. Insieme a lui l’abate, monsignor Vincenzo de Gregorio, e il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi. L’arcivescovo provvederà quindi a portare le ampolle sull’altare maggiore della Cattedrale dove presiederà la concelebrazione eucaristica nel corso della quale, se si verificherà il miracolo della liquefazione del sangue, darà l’annuncio ai presenti e, percorrendo la navata centrale, si porterà all’esterno della Cattedrale, per esporre ai fedeli e alla città le ampolle con il sangue. In giornata, le altre celebrazioni eucaristiche sono attese alle ore 12.30 e 18.30. Quest’ultima presieduta da un Vescovo ausiliare e preceduta da preghiere e venerazione che inizieranno alle ore 16.30.

Dove vedere la celebrazione

La celebrazione sarà trasmessa in tv e streaming. Sarà possibile seguirla su Canale 21 e MariaTv Provider Streaming di Beinette/Cuneo, che garantirà un ampia diffusione via web. La celebrazione sarà trasmessa anche su Telecapri. Infine, l’evento potrà essere seguito sul portale dell’Arcidiocesi www.chiesadinapoli.it.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Accusato della truffa del finto carabiniere, assolto 39enne di Napoli

Il giudice Giuseppe Ferruccio del tribunale di Salerno ha assolto Vincenzo Oliva, accusato della classica truffa agli anziani. Non è...

Nella stessa categoria