22.9 C
Napoli
giovedì, Ottobre 6, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Choc a Salerno, donna morsa da un topo mentre dorme: “Sepolti dall’immondizia”


Mentre dormiva tranquillamente, si è svegliata di soprassalto per il dolore e si è trovata di fronte un ratto di grosse dimensioni che le ha sfregiato una guancia dopo averla morsa. È accaduto a Margarete Vicentine, residente al primo piano di via Matteo Liberatore a Salerno, una traversa di via Pio XI. La donna, sconvolta e terrorizzata, ha immediatamente contattato il suo medico di base che le ha prescritto una cura di antibiotici, ma è profondamente sotto choc.

Morsa da un topo mentre dorme, la testimonianza della donna

Un topo in casa era già entrato – racconta – e nonostante il caldo, la pulizia maniacale, le finestre chiuse, ieri sera è toccato al secondo sgradito ospite. Sono inferocita, perché poteva andare anche molto peggio e credo che il Comune e l’Asl debbano assumersi la responsabilità di intervenire, perché tutti i residenti del quartiere lamentano questa situazione oscena. Siamo sepolti dall’immondizia e pieni di ratti e blatte“.

Una città sporca, questa la descrizione data dalla malcapitata

Nonostante gli sforzi di Salerno Pulita, sono diversi i quartieri della città dove continuano a manifestarsi microdiscariche. “Penosa l’idea di far lasciare gli indumenti usati in strada – continua la malcapitata – Il risultato è che tantissime persone, magari bisognose, vanno a sfregiare i sacchetti e dentro qualche balordo ci infila di tutto, quindi la puzza è insopportabile e quello che abbiamo sotto i palazzi, in particolare per chi vive al primo piano come me, è da brivido”. Anche perché, a prescindere dal caldo, è impossibile immaginare di non arieggiare mai un appartamento.

Stesse proteste da via Gelso dove diversi amministratori di condominio hanno chiesto un intervento urgente di derattizzazione. Qui i topi camminano indisturbati sui marciapiedi, mettendo a rischio anche la passeggiata delle mamme con i bambini. “Ormai abbiamo rinunciato ai sandali – dice provocatoriamente Alessandra Morroneperché non sai mai cosa puoi trovarti tra i piedi. Le strade sono sporchissime, l’immondizia impera. Eppure, quando esco di casa di buon mattino per lavorare, vedo gli operatori ecologici al lavoro. Delle due l’una: o non è abbastanza ciò che viene fatto o il grado di inciviltà delle persone ha raggiunto sfere inimmaginabili. Fatto sta che siamo costretti a fare lo slalom tra deiezioni canine e sacchetti di ogni sorta“. (Il Mattino)

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Uccide la sorella nel sonno accoltellandola al cuore: “Flirtava con il mio ragazzo”

Scopre che la sorella flirta con il suo ragazzo e la accoltella nel sonno. Fatiha Marzan, 21 anni, ha...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria